Udine vede il pokerissimo, Roseto vede i playoff, chi avrà la meglio?

21.02.2019 15:45 di Francesco Paissan   Vedi letture
Udine vede il pokerissimo, Roseto vede i playoff, chi avrà la meglio?

Lo stop imposto da Montegranaro nell’ultima giornata di A2 ha impedito ai Roseto Sharks di continuare quel filotto di quattro vittorie che era valso alla squadra allenata da D’Arcangeli la zona playoff, tutt’ora occupata in virtù dell’ottava posizione attuale in classifica. Roseto per la prima volta in stagione aveva trovato la tanto sospirata continuità, approfittando anche di un calendario agevole nonostante la sfida contro Forlì, comunque vinta all’overtime. Gli Sharks rimangono comunque una delle squadre più in forma del girone risultando gli unici, assieme a Udine e Bologna, a poter vantare un record di quattro vinte nelle ultime cinque gare. Fonte d’interesse è anche il roster, decisamente giovane, grazie all’accordo con la Stella Azzurra Roma, conosciuta e riconosciuta fucina di talenti cestistici della quale lo stesso D’Arcangeli faceva parte.

I due giocatori di maggiore impatto restano però gli americani Wesley Person e Brandon Sherrod, due ottimi realizzatori (18.7 il primo, 14.7 il secondo) che saranno oggetto delle principali attenzioni della difesa bianconera. Sherrod è poi un ottimo rimbalzista, capace di strappare quasi nove rimbalzi a gara, non a caso è tra i migliori del girone in questa specialità. Ottime doti in questo fondamentale anche per Nikola Akele, tra i migliori rimbalzisti nella metà campo offensiva. Roseto è una squadra che vanta ottimi numeri sia in attacco che in difesa ma queste cifre nella pratica non hanno portato che dieci vittorie in campionato. All’andata terminò 76-59 per i friulani, protagonisti soprattutto nel secondo tempo. Brillò Powell in quella partita, una speranza che rimane anche per questa gara di ritorno al PalaMaggetti. Assente della partita l’ormai ex capitano rosetano Franko Bushati che da Roseto se n’è andato per raggiungere l’Eurobasket Roma. Il suo addio non ha certo destabilizzato gli Sharks che anzi, hanno trovato il loro momento migliore della stagione. Inutile spiegare come dovrà affrontare questa gara la banda di Martelossi, le ultime vittorie in campionato sono testimonianze sufficienti in questo senso. L’attenzione dovrà essere massima anche perché dietro di noi Verona e Forlì fremono per riprendersi la quarta posizione.