La nuova Udinese di Tudor, tra conferme e nuovi arrivi: la difesa

05.06.2019 17:55 di Nicola Santarossa   Vedi letture
La nuova Udinese di Tudor, tra conferme e nuovi arrivi: la difesa

Dopo le ufficialità arrivate nel corso della scorsa settimana, quella del rinnovo dell’allenatore croato e del riscatto di De Maio, i bianconeri si stanno muovendo per chiudere i primi acquisti in vista della prossima stagione: il nome più caldo in questi giorni è quello del difensore brasiliano Rodrigo Becão, con cui i friulani sembrano aver raggiunto un’intesa di massima.

Dopo una stagione passata al CSKA Mosca (in prestito dal Bahia), con cui ha disputato ben 34 presenze, delle quali 6 nella fase a gironi di Champions League (gruppo contenente anche Roma e Real Madrid), il 23enne può essere considerato un rinforzo importante per la retroguardia dell’Udinese, che con grande probabilità perderà Stryger Larsen, esterno utilizzato all’occorrenza anche come difensore e richiesto attualmente da molte squadre.

L’imminente arrivo di Becão, dunque, offre a Tudor una soluzione di considerevole spessore; il centrale, che nella sua esperienza russa ha giocato sia in una difesa a 3 che in quella a 4, è dotato di un fisico imponente, potendo vantare una stazza di 191 centimetri per 82 chili. Il brasiliano può essere schierato al fianco di Troost-Ekong e Nuytinck, coppia che ha già dimostrato la propria solidità nel corso dello scorso campionato, commettendo pochi errori e portando l’Udinese ad essere l’ottava miglior difesa della Serie A fino a febbraio.

Poi l’infortunio dell’olandese, l’insicurezza di Opoku e la fragilità tattica di Samir hanno chiamato in causa l’esperienza di De Maio, che ha sempre risposto presente con prestazioni di buon livello, fino ad arrivare a convincere la società a riscattarlo dal Bologna.

Ora con l’acquisto di Becão il reparto difensivo friulano sembra poter diventare ancora più compatto, andando a completare quelle lacune viste nel corso della stagione scorsa, per evitare banali distrazioni e strafalcioni collettivi.