Il punto sulla rosa: la porta

11.06.2018 12:00 di Davide Marchiol  articolo letto 3442 volte
Il punto sulla rosa: la porta

La stagione è finita, il calciomercato è ufficialmente aperto e iniziano già le prime voci che riguardano anche le Udinese. La rosa friulana sarà come sempre enorme al primo giorno di ritiro, visti i tanti tesserati e i tanti rientri dai prestiti. La società è già al lavoro per formare la squadra da dare a Julio Velazquez, che dovrà dovere le idee chiare fin da subito, visto che la tifoseria nei suoi confronti è già scesa in guerra. Vediamo un po' cosa c'è già in "magazzino" e che elementi potrebbero arrivare o partire per formare l'Udinese formato 2018/2019, che dovrà essere, almeno a parole, quella della rinascita.

Partiamo dalle basi, ovvero la porta. Per quanto riguarda il ruolo di terzo c'è da valutare la posizione di Perisan, che rientra dall'Arezzo, e di Borsellini, che non ha mai visto chiaramente il campo e alla sua età nonè una cosa troppo positiva. Potrebbero quindi andare entrambi in prestito, per far fare la spola tra Primavera e prima squadra al giovanissimo Gasparin, che è già nel giro delle nazionali giovanili. Scuffet pare voler cambiare aria, la SPAL lo vuole e la trattativa potrebbe chiudersi positivamente. Bizzarri è in scadenza e non gli verrà rinnovato il contratto. Albano aveva accettato l'offerta del Lugano, che però ha bloccato tutto per problemi societari. Nelle ultime ore si è inserito il Foggia. Sarà l'argentino a decidere cosa fare. Rientrerà  Karnezis e a questo punto attenzione a darlo per sicuro partente. Di certo il trattamento ricevuto non può averlo entusiasmato, quindi se fosse lui a chiedere di andarsene non ci si potrebbe stupire. Però se dovesse essere favorevole a una permanenza bisognerà fare molta attenzione al come giocarsi questa carta.

La società punta infatti su Meret per il posto da titolare. C'è però un intoppo importante. Il ragazzo non sembra così convinto di restare. Ecco quindi che l'ipotesi Fiorentina, scartata a fine maggio, torna a farsi prepotentemente sentire. Ingaggio importante, posto da titolare in club che lotta per l'Europa. Quella viola è una pista che fa gola. Ovviamente avrebbe più pressioni addosso, ma quanto successo a Scuffet lo sta facendo riflettere. Sicuramente non è una trattativa semplice, ma, se i Della Valle fossero disposti a fare l'investimento, ecco Karnezis diventerebbe l'uomo per coprire una perdita inaspettata. Attenzione quindi perchè il ruolo dove l'Udinese sembrava coperta per i prossimi anni, potrebbe essere improvvisamente riaffidata a chi era considerato di troppo, o comunque a un profilo completamente nuovo. Ci sarà poi anche da trovare un secondo portiere e la decisione su questo (se giovane o esperto) arriverà in base a quanto accadrà per il ruolo da titolare.

In uscita: Perisan, Borsellini, Scuffet, Bizzarri.

Trattative: Meret (in uscita, Fiorentina).

Da valutare: Karnezis.

Cosa serve: un secondo portiere e, dovessero partire tutti, anche un estremo difensore titolare