Tra tonfi e sorprese riecco l'Eccellenza

14.01.2019 18:14 di Patrick Lavaroni  articolo letto 253 volte

Dopo un 2018 da urlo la Pro Gorizia apre il nuovo anno con una sconfitta che costa il -5 dal San Luigi vincente a Cordenons. Aguzzino degli isontini è il Lumignacco che grazie ad Ilme Akam vince 1-0 e continua la lenta rimonta. Gli udinesi sono sesti in classifica a 5 punti dal Ronchi. I ragazzi di Franti hanno vinto 3-1 con la Manzanese e si tengono stretta l’ultima posizione per la post-season. Vittoria tranquilla figlia dell’esperienza e dei gol di Lucheo, Bardini e Gabrieli. Per gli orange rete della bandiera targata Pinatti. A rendere meno amara la domenica per mister Bertino c’è la consapevolezza di aver potuto dare una grande opportunità alle giovani leve manzanesi. C’erano ben sette nati tra il 2000 e il 2001 a comporre la formazione titolare.

 Tornando alla vetta della classifica, gode il San Luigi che battendo 2-1 il Cordenons, reti di Stipancich, Tentindo e Serrago, assume un discreto margine dalla Pro Gorizia. Protagonista della giornata il portiere Jugovac che ha fermato i tentativi di ribalta pordenonesi. Bene  il Brian che vince facile sul Tricesimo per 3-0, reti di Lascala, Ietri e Sisto, e il Torviscosa che grazie a Toso e Borsetta stende il Flaibano. Sorpresa Fontanafredda che  nel derby schianta il Fiume Veneto/Bannia per 1-0. Di ghiaccio Gerolin dal dischetto per il centro decisivo. Pari tra Lignano e Gemonese, a riempire il tabellino dei marcatori ci pensano Jogan e Candussio. Chiude la giornata la vittoria della Juventina sul Kras con gli isontini che non sbagliano una gara importante. Sono Fiorenzo e Kozuh a condannare i carsolini all’ultima posizione.