Serie D, il punto sulle nostre corregionali al termine del girone d'andata - Il Chions sorride: è quinto. In coda rischiano Cjarlins Muzane e soprattutto Tamai

25.12.2018 09:52 di Jessy Specogna   Vedi letture
Serie D, il punto sulle nostre corregionali al termine del girone d'andata - Il Chions sorride: è quinto. In coda rischiano Cjarlins Muzane e soprattutto Tamai

Il girone C della Serie D, quello che vede coinvolte anche le tre squadre della nostra regione, è arrivato al giro di boa.

Il bilancio del girone d'andata non può che essere positivo per la matricola Chions. La formazione di Lenisa ha sorpreso un po’ tutti e in sedici turni ha raccolto ben 26 punti. Punti che valgono il momentaneo quinto posto in classific. Il Chions, al suo primo anno nella quarta serie italiana, occupa l'ultimo posto valido per andare a giocarsi i play-off al termine della stagione. Grandi protagonisti nella formazione del presidente Bressan sono i due attaccanti Facca e Dimas, autori di sei gol a testa in questa stagione.

Non se la passano benissimo invece le altre due corregionali, il Cjarlins Muzane e il Tamai. Particolarmente difficile è la situazione delle Furie Rosse, che hanno provato a dare un sterzata alla stagione con un cambio di allenatore (via il dimissionario Saccon e dentro Bianchini) che però fino a questo momento non ha dato grossi frutti. Il Tamai occupa la penultima posizione in classifica, con la zona salvezza distante sei punti. Finisse ora il campionato sarebbe retrocessione diretta per la formazione con sede a Brugnera.

Non è stata una prima parte di stagione fortunata neanche per il Cjarlins Muzane, al suo secondo anno consecutivo in Serie D. La formazione di De Agostini sta disputando un campionato anonimo, con diversi passi falsi, non in linea con quanto ci si poteva aspettare ad inizio stagione. Se l’attacco funziona alla meraviglia ed è senza dubbio uno dei più forti del campionato, lo stesso non lo si può dire per la difesa. Il reparto arretrato della formazione di Carlino è al momento il peggiore del girone con 31 reti subite in sedici partite. L’obiettivo primario è diventato in questo momento assolutamente la salvezza, con il Cjarlins che occupa la tredicesima piazza in classifica. In questo momento la banda del presidente Zanutta sarebbe costretta a giocarsi i play-out per mantenere la categoria.