Nel ritorno della gara dai playoff per la Serie D il Lumignacco strappa un pari storico che permette la qualificazione alla finale contro il Calvina, compagine lombarda. Un 1-1 figlio di una grande prestazione di sofferenza, maturità e cattiveria. Zanuttig si affida ancora ad Acampora prima punta, ma tra i pali deve lanciare il giovane Ceka, a causa della convocazione di Del Mestre nella nazionale Beach Soccer. Il vantaggio ha portato la firma di Daddi, punta dei liguri che ha segnato a freddo in avvio di gara. Lumignacco abile a non farsi tagliare le gambe e paziente nell’attendere l’occasione giusta. Gli uomini di Zanuttig provano a far valere la supremazia territoriale, vera arma in più degli udinesi, ma l’Imperia non si spezza e prova a colpire in contropiede; fortuna che Ceka è provvidenziale nella ripresa. In seguito i locali recriminano per un rigore non dato, ma nemmeno la rabbia per un possibile torto arbitrale compromette la loro concentrazione. Nei 10 minuti finali il ritmo di gioco concede di chiudere gli ospiti nella loro metà campo, finche Cucciardi pone fine a una gara combattutissima, recapitano in rete un cioccolatino di Acampora. Impresa quindi della piccola cittadina friulana che elimina una “quasi provinciale” ligure e si prepara al primo atto della finale nella prossima domenica. Ci sarà bisogno del gran carattere elogiato da Zanuttig nel post gara, ma questa squadra ha sempre dimostrato di averne.

Sezione: TuttoDilettanti FVG / Data: Lun 28 maggio 2018 alle 15:33
Autore: Patrick Lavaroni
vedi letture
Print