Eccellenza, Tricesimo come il Liverpool

28.01.2019 20:10 di Patrick Lavaroni   Vedi letture
Eccellenza, Tricesimo come il Liverpool

Il Flaibano si dimostra squadra coriacea e difficile da affrontare per chiunque, ma tali qualità non bastano a fermare il San Luigi che continua la propria marcia verso la Serie D vincendo per 1-0 con un gol dell’inarrestabile Ciriello nelle battute finali.   L ‘unica squadra che ha impensierito la formazione triestina è quella Pro Gorizia che dopo un paio di turni poco esaltanti ha ripreso a vincere. Lo fa sul campo del Cordenons in una gara tiratissima in cui la differenza la fa la freddezza dagli 11 metri. C’è l’ha Piscopo decisivo con il suo centro. C’è l’ha anche Del Mestre che sul penalty di Scarpa resta centrale strozzando in gola l’urlo di gioia dei pordenonesi. Bene il Brian che a Manzano vince senza grossi patemi, 2-0 che porta le firme di Grion e Frezza. Tre punti anche per il Torviscosa, ma gli uomini di Zanuttig hanno dovuto sudare fino all’ultimo per portare a casa il bottino pieno da Fiume Veneto. Succede tutto nella ripresa, avanti la neopromossa con Alberti su rigore, immediato pari di Toso. Il gol del sorpasso arriva sul gong, è bomber Puddu a regalare un successo pesantissimo che mantiene i 3 punti di distanza dal Ronchi e permette di seguire la scia del Brian. Ronchi appunto vincente sul Lignano della “nuova” prima volta di Grillo. 3-1 il risultato, in gol Raffa, Lucheo, Bardini e Cusin per i gialloblu. Staccata di sei lunghezze dalla zona playoff una Gemonese in buona forma. A fare le spese del buon momento dei montani è il Lumignacco. Carpin manda in campo un 11 giovane e pericoloso ma Zannier e Ursella regalano i 3 punti a Bortolussi. Chiudono la giornata due pareggi nelle zone delicate della classifica. Un noioso 0-0 tra Kras e Fontanafredda e lo sfavillante 3-3 tra Juventina e Tricesimo. Gli isontini avanti 3-0 grazie a Tano, Fiorenzo e Hribersek, si fanno rimontare nella ripresa dalla doppietta di Llani e dalla zampata di Colavizza. Un punto pesante sia per il morale che per la classifica, là dietro nessuno vuole mollare.