Eccellenza, la domenica dei bomber

11.02.2019 16:28 di Patrick Lavaroni  articolo letto 134 volte

Neppure il capocannoniere del campionato di Eccellenza è riuscito a frenare la corsa del San Luigi. Ciriello segna e porta avanti il Fiume Veneto/Bannia nello scontro con la capolista, ma i triestini nonostante le difficoltà causate dalla neopromossa ribaltano il risultato grazie al rigore di Giovannini e al centro di Ciriello. Ciriello e Paciulli sono tra i migliori attaccanti del campionato, rispettivamente con 13 e 14 gol, senza dimenticarsi di Bardini, trascinatore del Ronchi, anche lui a quota 14 centri, ma nella giornata di ieri la sua doppietta non è bastata difronte a un’immortale Gemonese. I montani, sotto 2-0 e in inferiorità numerica per l’espulsione di Zucca, agguantano il pari con i gol di Ursella e Cozzi, quest’ultimo in pieno recupero. Bortolussi dopo un girone d’andata di alti e bassi sta conducendo la sua squadra verso una salvezza tranquilla, cosa che non riesce al Lumignacco, ancora sconfitto. L’1-0 con cui il Cordenons ha battuto la squadra del neoallenatore Candon fa ancora più male dei precedenti ko, perché arrivato al termine di un incontro in cui gli udinesi hanno palesato dei miglioramenti e contro una diretta concorrente.  In coda si interrompe il buon momento del Fontafredda, sconfitto dal Tricesimo per 1-0, i ragazzi di Morandin perdono uno scontro salvezza importante. Il match winner per mister Zucco è il solito Balzano, altro bomber del campionato con 7 gol. Di gol ne ha fatti 4 in più Alessandro Cusin del Lignano, ma la stagione dei gialloblù non è certo da incorniciare. Cusin ha segnato anche ieri, ma il suo centro è servito poco davanti ai 6 gol con cui il Brian ha stravinto la partita. Bene anche il Torviscosa che supera 3-1 il Kras. Succede tutto nella ripresa, vantaggio turrenziese con Corvaglia, pareggia Menichini dal dischetto, seguito dalla staffilata da fuori area di Lestani e dal rigore di Puddu.  Salendo di pochi gradini la classifica si arriva alla Pro Gorizia, che più che sognare un primato sempre più utopico ora deve guardarsi le spalle dalle arrembanti squadre di Birtig e Zanuttig. Il 2-2 con il Flaibano fa gioire solo mister Peressoni che ringrazia Benedetti, autore di una doppietta, per aver interrotto una preoccupante emorragia di sconfitte. Chiude la giornata la vittoria della Manzanese sulla Juventina per 3-1. In gol Tosone, Vuerich e Tegon, rete della bandiera per gli isontini con Romanelli.Neppure il capocannoniere del campionato di Eccellenza è riuscito a frenare la corsa del San Luigi. Ciriello segna e porta avanti il Fiume Veneto/Bannia nello scontro con la capolista, ma i triestini nonostante le difficoltà causate dalla neopromossa ribaltano il risultato grazie al rigore di Giovannini e al centro di Ciriello. Ciriello e Paciulli sono tra i migliori attaccanti del campionato, rispettivamente con 13 e 14 gol, senza dimenticarsi di Bardini, trascinatore del Ronchi, anche lui a quota 14 centri, ma nella giornata di ieri la sua doppietta non è bastata difronte a un’immortale Gemonese. I montani, sotto 2-0 e in inferiorità numerica per l’espulsione di Zucca, agguantano il pari con i gol di Ursella e Cozzi, quest’ultimo in pieno recupero. Bortolussi dopo un girone d’andata di alti e bassi sta conducendo la sua squadra verso una salvezza tranquilla, cosa che non riesce al Lumignacco, ancora sconfitto. L’1-0 con cui il Cordenons ha battuto la squadra del neoallenatore Candon fa ancora più male dei precedenti ko, perché arrivato al termine di un incontro in cui gli udinesi hanno palesato dei miglioramenti e contro una diretta concorrente.  In coda si interrompe il buon momento del Fontafredda, sconfitto dal Tricesimo per 1-0, i ragazzi di Morandin perdono uno scontro salvezza importante. Il match winner per mister Zucco è il solito Balzano, altro bomber del campionato con 7 gol. Di gol ne ha fatti 4 in più Alessandro Cusin del Lignano, ma la stagione dei gialloblù non è certo da incorniciare. Cusin ha segnato anche ieri, ma il suo centro è servito poco davanti ai 6 gol con cui il Brian ha stravinto la partita. Bene anche il Torviscosa che supera 3-1 il Kras. Succede tutto nella ripresa, vantaggio turrenziese con Corvaglia, pareggia Menichini dal dischetto, seguito dalla staffilata da fuori area di Lestani e dal rigore di Puddu.  Salendo di pochi gradini la classifica si arriva alla Pro Gorizia, che più che sognare un primato sempre più utopico ora deve guardarsi le spalle dalle arrembanti squadre di Birtig e Zanuttig. Il 2-2 con il Flaibano fa gioire solo mister Peressoni che ringrazia Benedetti, autore di una doppietta, per aver interrotto una preoccupante emorragia di sconfitte. Chiude la giornata la vittoria della Manzanese sulla Juventina per 3-1. In gol Tosone, Vuerich e Tegon, rete della bandiera per gli isontini con Romanelli.Neppure il capocannoniere del campionato di Eccellenza è riuscito a frenare la corsa del San Luigi. Ciriello segna e porta avanti il Fiume Veneto/Bannia nello scontro con la capolista, ma i triestini nonostante le difficoltà causate dalla neopromossa ribaltano il risultato grazie al rigore di Giovannini e al centro di Ciriello. Ciriello e Paciulli sono tra i migliori attaccanti del campionato, rispettivamente con 13 e 14 gol, senza dimenticarsi di Bardini, trascinatore del Ronchi, anche lui a quota 14 centri, ma nella giornata di ieri la sua doppietta non è bastata difronte a un’immortale Gemonese. I montani, sotto 2-0 e in inferiorità numerica per l’espulsione di Zucca, agguantano il pari con i gol di Ursella e Cozzi, quest’ultimo in pieno recupero. Bortolussi dopo un girone d’andata di alti e bassi sta conducendo la sua squadra verso una salvezza tranquilla, cosa che non riesce al Lumignacco, ancora sconfitto. L’1-0 con cui il Cordenons ha battuto la squadra del neoallenatore Candon fa ancora più male dei precedenti ko, perché arrivato al termine di un incontro in cui gli udinesi hanno palesato dei miglioramenti e contro una diretta concorrente.  In coda si interrompe il buon momento del Fontafredda, sconfitto dal Tricesimo per 1-0, i ragazzi di Morandin perdono uno scontro salvezza importante. Il match winner per mister Zucco è il solito Balzano, altro bomber del campionato con 7 gol. Di gol ne ha fatti 4 in più Alessandro Cusin del Lignano, ma la stagione dei gialloblù non è certo da incorniciare. Cusin ha segnato anche ieri, ma il suo centro è servito poco davanti ai 6 gol con cui il Brian ha stravinto la partita. Bene anche il Torviscosa che supera 3-1 il Kras. Succede tutto nella ripresa, vantaggio turrenziese con Corvaglia, pareggia Menichini dal dischetto, seguito dalla staffilata da fuori area di Lestani e dal rigore di Puddu.  Salendo di pochi gradini la classifica si arriva alla Pro Gorizia, che più che sognare un primato sempre più utopico ora deve guardarsi le spalle dalle arrembanti squadre di Birtig e Zanuttig. Il 2-2 con il Flaibano fa gioire solo mister Peressoni che ringrazia Benedetti, autore di una doppietta, per aver interrotto una preoccupante emorragia di sconfitte. Chiude la giornata la vittoria della Manzanese sulla Juventina per 3-1. In gol Tosone, Vuerich e Tegon, rete della bandiera per gli isontini con Romanelli.Neppure il capocannoniere del campionato di Eccellenza è riuscito a frenare la corsa del San Luigi. Ciriello segna e porta avanti il Fiume Veneto/Bannia nello scontro con la capolista, ma i triestini nonostante le difficoltà causate dalla neopromossa ribaltano il risultato grazie al rigore di Giovannini e al centro di Ciriello. Ciriello e Paciulli sono tra i migliori attaccanti del campionato, rispettivamente con 13 e 14 gol, senza dimenticarsi di Bardini, trascinatore del Ronchi, anche lui a quota 14 centri, ma nella giornata di ieri la sua doppietta non è bastata difronte a un’immortale Gemonese. I montani, sotto 2-0 e in inferiorità numerica per l’espulsione di Zucca, agguantano il pari con i gol di Ursella e Cozzi, quest’ultimo in pieno recupero. Bortolussi dopo un girone d’andata di alti e bassi sta conducendo la sua squadra verso una salvezza tranquilla, cosa che non riesce al Lumignacco, ancora sconfitto. L’1-0 con cui il Cordenons ha battuto la squadra del neoallenatore Candon fa ancora più male dei precedenti ko, perché arrivato al termine di un incontro in cui gli udinesi hanno palesato dei miglioramenti e contro una diretta concorrente.  In coda si interrompe il buon momento del Fontafredda, sconfitto dal Tricesimo per 1-0, i ragazzi di Morandin perdono uno scontro salvezza importante. Il match winner per mister Zucco è il solito Balzano, altro bomber del campionato con 7 gol. Di gol ne ha fatti 4 in più Alessandro Cusin del Lignano, ma la stagione dei gialloblù non è certo da incorniciare. Cusin ha segnato anche ieri, ma il suo centro è servito poco davanti ai 6 gol con cui il Brian ha stravinto la partita. Bene anche il Torviscosa che supera 3-1 il Kras. Succede tutto nella ripresa, vantaggio turrenziese con Corvaglia, pareggia Menichini dal dischetto, seguito dalla staffilata da fuori area di Lestani e dal rigore di Puddu.  Salendo di pochi gradini la classifica si arriva alla Pro Gorizia, che più che sognare un primato sempre più utopico ora deve guardarsi le spalle dalle arrembanti squadre di Birtig e Zanuttig. Il 2-2 con il Flaibano fa gioire solo mister Peressoni che ringrazia Benedetti, autore di una doppietta, per aver interrotto una preoccupante emorragia di sconfitte. Chiude la giornata la vittoria della Manzanese sulla Juventina per 3-1. In gol Tosone, Vuerich e Tegon, rete della bandiera per gli isontini con Romanelli.Neppure il capocannoniere del campionato di Eccellenza è riuscito a frenare la corsa del San Luigi. Ciriello segna e porta avanti il Fiume Veneto/Bannia nello scontro con la capolista, ma i triestini nonostante le difficoltà causate dalla neopromossa ribaltano il risultato grazie al rigore di Giovannini e al centro di Ciriello. Ciriello e Paciulli sono tra i migliori attaccanti del campionato, rispettivamente con 13 e 14 gol, senza dimenticarsi di Bardini, trascinatore del Ronchi, anche lui a quota 14 centri, ma nella giornata di ieri la sua doppietta non è bastata difronte a un’immortale Gemonese. I montani, sotto 2-0 e in inferiorità numerica per l’espulsione di Zucca, agguantano il pari con i gol di Ursella e Cozzi, quest’ultimo in pieno recupero. Bortolussi dopo un girone d’andata di alti e bassi sta conducendo la sua squadra verso una salvezza tranquilla, cosa che non riesce al Lumignacco, ancora sconfitto. L’1-0 con cui il Cordenons ha battuto la squadra del neoallenatore Candon fa ancora più male dei precedenti ko, perché arrivato al termine di un incontro in cui gli udinesi hanno palesato dei miglioramenti e contro una diretta concorrente.  In coda si interrompe il buon momento del Fontafredda, sconfitto dal Tricesimo per 1-0, i ragazzi di Morandin perdono uno scontro salvezza importante. Il match winner per mister Zucco è il solito Balzano, altro bomber del campionato con 7 gol. Di gol ne ha fatti 4 in più Alessandro Cusin del Lignano, ma la stagione dei gialloblù non è certo da incorniciare. Cusin ha segnato anche ieri, ma il suo centro è servito poco davanti ai 6 gol con cui il Brian ha stravinto la partita. Bene anche il Torviscosa che supera 3-1 il Kras. Succede tutto nella ripresa, vantaggio turrenziese con Corvaglia, pareggia Menichini dal dischetto, seguito dalla staffilata da fuori area di Lestani e dal rigore di Puddu.  Salendo di pochi gradini la classifica si arriva alla Pro Gorizia, che più che sognare un primato sempre più utopico ora deve guardarsi le spalle dalle arrembanti squadre di Birtig e Zanuttig. Il 2-2 con il Flaibano fa gioire solo mister Peressoni che ringrazia Benedetti, autore di una doppietta, per aver interrotto una preoccupante emorragia di sconfitte. Chiude la giornata la vittoria della Manzanese sulla Juventina per 3-1. In gol Tosone, Vuerich e Tegon, rete della bandiera per gli isontini con Romanelli.