Dilettanti - Il punto sull'Eccellenza

16.04.2018 17:31 di Patrick Lavaroni  articolo letto 233 volte

Si avvicina la fine del campionato di Eccellenza, mentre il Chions fa un altro passo verso la D, il Lumignacco passa dal sognare la vittoria del campionato al dover difendere il secondo posto con le unghie e coi denti. Dopo l’ultima giornata sono ben 10 i punti di distacco tra prima e seconda, una quantità incolmabile a confronto dei 2 tra Lumignacco e Torviscosa. Assume toni pesanti la sconfitta dei Zanuttig-boys col San Luigi-quarto a meno 6 dagli udinesi- che ringrazia Muiesan, bomber protagonista con la sua doppietta, che rende vana la marcatura di Akam. Il Chions nell’anticipo aveva piegato per 3-1 il Cordenons nel derby: illusorio il pareggio di Marson dopo il vantaggio di Dimas, infatti il bomber di Lenisa colpisce ancora mentre Urbanetto arrotonda alla fine. Vittoria importante per il Torviscosa che potrebbe concludere una rimonta epica; Vittore coglie l’ennesimo successo ai danni della Gemonese, lontana dagli standard di inizio stagione. Nicoloso non basta ad arginare la doppietta di Puddu nel definitivo 2-1. In zona salvezza il Tricesimo non sbaglia e con un 2-0 netto-Condolo e Balzano in gol- all’Union Pasiano si tiene a distanza di sicurezza dalle zone calde. Bene anche il Fontanafredda che fa un colpaccio sul Brian, Salvador protagonista assoluto del 2-1 complessivo, per gli ospiti è Doukoure l’autore dell’illusorio vantaggio. Per un Brian di fatto salvo c’è un Ronchi che ha perso tutte le sue certezze, l’impatto sul Kras termina sull’1-1 con gli sloveni in gol all’ultimo con Juren, dopo il vantaggio di Bardini; gli 11 di Franti non scappano più ma la Virtus Corno non ne aproffitta, visto che con la Manzanese tiene sull’1-1, in rete Sokanovic e Tomada. I seggiolai così come i ragazzi di Knezenic e il Fontanafredda lotteranno ancora; l’Ol3 invece si inchina al cospetto del Lignano (2-1) e sente puzza di retrocessione, i marcatori. Shefqueti, Lo Manto e Cusin.

In Promozione complimenti alla Pro Gorizia che dopo l’1-0 sul Cervignano stappa lo spumante e festeggia l’Eccellenza; a Flaibano non si decidono ancora a dare le danze, la capolista perde 2-1 con la Sanvitese, ma la distanza dalla seconda resta di 10 punti.