Calcio a 5, al Pordenone la Coppa Italia. Battuto il Palmanova nella finalissima

13.01.2018 13:10 di Stefano Pontoni Twitter:   articolo letto 457 volte
Calcio a 5, al Pordenone la Coppa Italia. Battuto il Palmanova nella finalissima

Nella magica notte di Grado, capitan Marco Milanese alza la Coppa Italia FVG 2017/18, la terza nella storia neroverde del Pordenone Calcio a 5, davanti ad una splendida cornice di pubblico accorsa per la finalissima.

Partono bene i neroverdi che dopo appena 28'' conquistano un calcio di rigore con Solaja che Kamencic realizza senza problemi. Il goal mette momentaneamente in difficoltà il Futsal Palmanova che subisce il gioco neroverde, in particolare con il trio sloveno, ma al 4' riescono a farsi vedere con Contin dalle parti di Cantoni ed è lo stesso fantasista avversario ad inserirsi bene tra due quasi al minuto 5', trovando libero in area Zalascek: a porta spalancata non sbaglia e riporta tutto in parità.
Il Futsal Palmanova prende coraggio e subito ha l'occasione per raddoppiare con Langella, mentre dall'altra parte è Finato ad andare vicinissimo al goal alla metà del primo tempo, neutralizzato a due passi da Braida. Goal sbagliato e goal subito con una gran conclusione di Bozic da metà campo che spiazza Cantoni sotto il "sette".
Sul vantaggio per gli avversari la Martinel Pordenone prova a scuotersi affidandosi al solito Kamencic che al 13' si libera bene ma la conclusione è debole. Passa appena un minuto e ci pensa allora il capitano Milanese a riportare i suoi in parità: assist di Solaja, che in ripartenza conquista campo e serve il compagno a due passi da Braida.
Nel finale occasioni da una parte e dall'altra con i ramarri al tiro con Solaja, mentre per il Futsal Palmanova ci prova ancora Bozic dal limite, ma Cantoni stavolta non si fa cogliere impreparato. Squadre negli spogliatoi sul parziale di 2-2.

Nella ripresa si riporta subito in vantaggio la Martinel Pordenone con Solaja al 1' minuto ed il Futsal Palmanova prova subito a ritrovare il pareggio con Zalascek ma Cantoni para. Lo stesso estremo difensore neroverde decisivo anche su Bozic, mentre al 3' Contin trova il goal del pari, servito centralmente da Bearzi.
Gara combattutissima con i ramarri che si riportano in avanti un minuto più tardi con Milanese, con una conclusione ravvicinata che Braida para ma non trattiene. La formazione di Asquini ha subito la possibilità di allungare con Grzelj ma stavolta Braida neutralizza. Questione di secondi perché l'esperto Sloveno decide che è ora di dare sprint al match ed al minuto 5' va a segno, finalizzando l'assist di Milanese.
Il Futsal Palmanova si sbilancia, aprendo corsie che Finato non tarda a sfruttare ed al 6', in ripartenza, firma la sua rete personale allungando le distanze.
Passa appena un minuto e Langella accorcia il divario ma all'8' Bearzi viene espulso ed in superiorità numerica la formazione neroverde trova nuovamente il goal, stavolta con Accatante.
Occasioni da una parte e dall'altra, come al 10' quando Kamencic sbaglia incredibilmente a porta vuota ma al 13' si fa perdonare mettendo a segno la sua doppietta di giornata.
Zalascek accorcia nuovamente dopo pochi secondi, servito da Contin, ma è ancora il capitano dei ramarri, Milanese, a trovare la sua terza rete al 14', coronando così una serata ricca di goal ed assist.
Ultimi 5 minuti da brivido con Perin che dalla distanza calcia di poco a lato ma è dall'altra parte che il Futsal Palmanova prova a riaprire il match con Cedarmas che, con una conclusione centrale, al 17' riduce le distanze, così come Bozic al 18'. Lo stesso Bozic fa tremare il pubblico neroverde colpendo il palo ad un minuto dalla fine, ma il muro della Martinel Pordenone Calcio a 5 non crolla ed al triplice fischio è festa neroverde!

Inutile nascondere le emozioni: a Grado si alza un boato di festa da tutto il pubblico, oltre 500 persone. Diverse lacrime di gioia ed abbracci tra compagni e dirigenti, al termine di una finale sognata, voluta e vinta da tutta la società della Martinel Pordenone Calcio a 5.
"Non una bella partita dal punto di vista tattico." - confessa mister Asquini - "Ma certamente una finale spettacolare con 16 reti che potrà dare una forte visibilità a tutto il movimento del calcio a 5 regionale.".
Gioia incontenibile ovviamente per il Presidente Onofri, così come per capitan Milanese, che con questo successo iniziano a raccogliere anni di lavoro e crescita per riportare in alto i colori neroverdi della Martinel Pordenone Calcio a 5!