primo piano

Trittico di big match in vista, l’Udinese tenterà il salto di qualità

Trittico di big match in vista, l’Udinese tenterà il salto di qualità

L'Udinese dopo il rassicurante avvio è attesa da tre gare in serie d'alto livello. In una settimana ci saranno gli incroci con Napoli, Roma e Fiorentina, dove i bianconeri proveranno a dimostrare di poter competere a livelli ancora più alti.

Davide Marchiol

L'Udinese è ora chiamata a stupire in un trittico di sfide che si preannuncia difficilissimo. L'avvio di campionato è stato ottimo e ha rispettato le migliori previsioni, con un bottino che è rassicurante. Le compagini affrontate però, vuoi per un motivo vuoi per un altro, avevano delle difficoltà su cui lavorare per riuscire a ottenere il successo. Ora serviranno tre prestazioni senza la minima sbavatura perché a sfidare i bianconeri ci saranno Napoli, Roma e Fiorentina. Tradotto, due compagini a punteggio pieno e una che sta tenendo il passo dei bianconeri, con Italiano che sta lavorando per rigenerare una viola l'anno scorso deludente.

I segnali sono ottimi, ora serve il salto di qualità definitivo se si vuole provare a strappare punti che sulla carta sono molto difficili. Servirà un passo avanti soprattutto nella gestione del match. Contro lo Spezia si sono visti errori in appoggio in serie e da evitare assolutamente in futuro. Se con i liguri la difesa ha avuto modo di contenere l'aumento di pressione, nei big match contro Napoli e Roma leggerezze così possono portare a problemi seri. Difensivamente le zebrette, dopo due avvii di gara così così, sembrano più sul pezzo, con linee più compatte e maglie più strette. Questa è la strada da seguire per aumentare il livello, maggior tranquillirà nel giro palla e mantenimento della solidità quando la sfera ce l'avranno gli avversari.

Lunedì per il match contro il Napoli Gotti potrà riconfermare grossomodo l'undici di queste prime partite di modo che l'Udinese possa contare su automatismi, sulla carta, già affinati. Gli unici dubbi riguardano un po' di possibile turn over per gestire le forze in vista del turno infrasettimanale. Anche guardando in quest'ottica però c'è il solo Deulofeu che potrebbe aver bisogno di fare qualche minuto in meno. Lo spagnolo è tornato titolare nel match contro lo Spezia a quasi sette mesi di distanza dalla sfida con la Roma di febbraio. Ecco perché potrebbe essere centellinato per garantirne l'integrità fisica in questo momento per lui di ripresa. In attesa degli aggiornamenti prepartita, tutto il resto dovrebbe essere invariato. Lunedì parte il trittico importante, sarà un bel termometro per capire a che livelli può aspirare questa squadra. Guardando alle prestazioni in questi tre big match aldilà del risultato finale.

tutte le notizie di