SPAL-Udinese, il prepartita analizzato in tre passaggi chiave

09.07.2020 12:25 di Davide Marchiol   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
SPAL-Udinese, il prepartita analizzato in tre passaggi chiave

Analizziamo i tre passaggi chiave dei giorni prepartita.

1. Lotta salvezza. Con la vittoria sulla Lazio il Lecce ha conquistato tre punti pesanti nella bagarre per restare in Serie A, inguaiando proprio quel Genoa capace di rimontare due gol all'Udinese pochi giorni fa. I punti di vantaggio dei bianconeri sulla terzultima sono ora cinque, il margine resta importante e una vittoria contro la SPAL permetterebbe alle zebrette di tornare ad essere relativamente tranquille. Nel caso in cui però i tre punti non dovessero arrivare la situazione potrebbe improvvisamente tornare a farsi calda, visto anche il calendario molto difficile che attende la squadra di Gotti;

2. Pochi ricambi. La rosa corta a disposizione di Gotti fa sì che ci sia qualche timore per quanto riguarda la condizione fisica dei giocatori. Stiamo vedendo molte squadre andare già ora in difficoltà. Per ora i bianconeri stanno reggendo bene i ritmi serrati di questo strano scorcio di campionato, ma anche contro la SPAL le rotazioni potranno riguardare due, massimo tre elementi. Gli altri saranno gli stessi di domenica scorsa.

3. Zeegelaar ha un errore da riscattare. Il rigore causato dall'olandese ha lasciato basiti tutti per la banalità della topica commessa. L'ex Watford ovviamente subito dopo la partita è stato bombardato dalla critica, ma la squalifica di Sema fa sì che, con tutta probabilità, già contro la SPAL Marvin abbia la chance per riscattarsi.