Tutto Udinese
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Preview: Apu-Torino. Grande fisicità in campo e difese forti dentro l’area

Preview: Apu-Torino. Grande fisicità in campo e difese forti dentro l’area

Udine-Torino si sarebbe dovuta giocare il 21 novembre, uno tra i match più attesi di A2 che lo scorso mese avrebbe visto come protagoniste due delle squadre più in forma del girone

Valentino Riva

Il rinvio della partita per i casi di Covid rinvenuti nel gruppo squadra friulano ha lasciato tutto in sospeso.

Lo stato di forma attuale delle due squadre non è lo stesso di novembre scorso, perché se Udine è riuscita a risollevarsi dopo l'interruzione del Campionato riprendendo il filo di vittorie, invece Torino sta arrancando poiché è incappata in 3 sconfitte nelle ultime partite giocate, nello specifico contro Pistoia (72-75), Trapani (70-66) e Treviglio (79-98).

L'assistente coach Campigotto dell'Apu mantiene comunque alta l'attenzione perché descrive gli avversari come “una squadra solida, molto fisica e a cui piace il gioco in post basso”. Poi continua evidenziando lo strapotere atletico di Torino: “Nei ruoli dal 2 al 5 i giocatori sono quasi tutti al di sopra dei due metri e sopra i 100 chili, sarà una vera battaglia!”.

Il centro di Torino Devon Scott sta mantenendo una media di 14.7 punti e di 6.5 rimbalzi difensivi, mentre gli altri giocatori come Landi, Alibegovic e De Vico sono anch'essi sinonimo di fisicità. Altra minaccia con cui Udine dovrà fare i conti sarà Trey Davis (uno dei più in forma tra i suoi), che in cabina di regia sta fruttando 4.8 assist a gara con 14.1 punti.

Per provare ad immaginarsi il tipo di partita che si vedrà sul campo è interessante notare che Torino sarà chiamata a migliorare la sua difesa sui tentativi dall'arco avversari, rispetto a quanto visto nelle ultime partite.

Infatti, la Reale Mutua risulta avere al momento il record di numero di triple realizzate a partita dagli avversari più alto del girone (10.3 su 30 tentate), come anche l'efficacia da tre avversaria (34%). Questo significa che già altre squadre hanno preferito sfidare da tre i piemontesi, piuttosto che aizzare una battaglia sul pitturato che potrebbe avvantaggiare Torino, vista la sua fisicità.

L'indiscussa robustezza difensiva dentro l'area di Torino è anche dimostrata dalla statistica di numero dei tiri da due messi a segno dagli avversari contro Torino ( solo 17.4 su 36.2 tentativi medi) e la relativa efficacia (solo il 48%), che risultano essere i valori più bassi della Lega, a seguito però di un'altra squadra... quella di Udine!

L'Apu infatti dal canto suo sta mantenendo gli avversari con il valore minimo di 16.6 canestri da due realizzati sui 36.8 tentativi, quindi con un'efficacia del 45%. Tutte queste statistiche servono per evidenziare il fatto che si sfideranno le due squadre con le migliori difese dentro l'area del girone... quindi ne vedremo delle belle!

Udine, sulla carta, avrà l'opzione del tiro pesante che la potrebbe avvantaggiare. Infatti i friulani sono il quarto attacco in A2 più preciso da tre (37%) e occupano la stessa posizione per numero di triple realizzate a partita (9.2).

Appuntamento quindi al Carnera, palla a due alle 19.30!

tutte le notizie di