primo piano

Marino: “Non dobbiamo preoccuparci adesso. Potenzieremo la squadra in ogni reparto”

UDINE, ITALY - JULY 12: Pierpaolo Marino of Udinese Calcio looks on during the Serie A match between Udinese Calcio and  UC Sampdoria at Stadio Friuli on July 12, 2020 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il ditì bianconero fa un punto sul cantiere bianconero

Stefano Pontoni

Le prime uscite hanno destato non poche preoccupazioni nei tifosi bianconeri. A gettare acqua sul fuoco è stato il direttore dell'Area Tecnica Pierpaolo Marino. Queste le sue dichiarazioni alla tv ufficiale del club: "La stagione è lunga, non dobbiamo iniziare a preoccuparci adesso. Io in 40 anni non mi sono mai preoccupato del calcio di luglio e agosto. Mi è capitato spesso di vincere le amichevoli e giocare una pessima stagione così come mi è capitato molto spesso il contrario. I risultati delle amichevoli vanno valutati solo come avvicinamento al campionato. Il Lens, per esempio, è una squadra di grande valore. L’anno scorso sono arrivati settimi in Ligue 1 e hanno battuto il Paris Saint Germain. È una squadra che in Francia va per la maggiore. Abbiamo voluto queste amichevoli perché la prima di campionato sarà contro la Juventus e abbiamo voluto iniziare a sfidare squadre importanti già nella fase di preparazione. Due anni fa con Tudor avevamo stabilito amichevoli importanti, come contro il Borussia Dortmund. Loro erano già pronti per il campionato e perdemmo 4 a 1 però dopo in campionato abbiamo vinto contro il Milan. Il precampionato va fatto in maniera intelligente, non si può sempre giocare contro i dilettanti se alla prima partita in casa devi sfidare la Juventus.

Vista la situazione di preparazione e la mancanza di giocatori importanti non eravamo pronti per quel tipo di partita li. Però questo è importante perché ci abitua bene a quella che deve essere una crescita nella fase di preparazione".

Il dirigente ha poi parlato di Deulofeu: "Per noi è un giocatore fondamentale per la prossima stagione. L’anno scorso, anche se non era al 100% della preparazione, ha dimostrato che può fare la differenza. Noi vogliamo che recuperi bene quindi è giusto andare con calma con il suo recupero. Recupero che procede molto bene, il ragazzo ha delle sensazioni positive. Speriamo di vederlo in panchina per la gara di Coppa Italia, ma ripeto vogliamo recuperarlo bene perché per noi può fare la differenza".

Marino ha voluto poi rassicurare i tifosi sul delicato tema mercato, facendo un lunga analisi: "Di nomi ne ho sentiti e ne ho letti tanti in questo periodo di mercato. È il gioco dei giornalisti di fare 100 nomi per poi indovinarne uno magari. Noi vorremo trovare una prima punta per completare l’organico offensivo. Queste due amichevoli ci hanno mostrato un Pussetto in grandi condizioni, un giocatore diverso da quello dello scorso campionato. In generale mi piace dire ai tifosi che la società sta lavorando e ha dimostrato che sa fare sempre un mercato intelligente. Siamo consci che dobbiamo fare degli acquisti per completare la rosa, lo vogliamo fare con attenzione in un mercato difficile che propone cifre alle volte esagerate. Abbiamo la forza di fare bene perché abbiamo fatto delle cessioni importanti.

Silvestri ha dimostrato di giocare bene e per noi sarà di sicuro rendimento. Io mi preoccuperei più della partenza di De Paul. Uno come lui non è facile da trovare sul mercato, ma potremmo andare a cercare i gol e gli assist che faceva in altri giocatori con caratteristiche diverse. Cercheremo questo tipo di giocatori nell’economia della squadra per non far rimpiangere De Paul, per il resto non ci siamo indeboliti. Dal punto di vista delle altre partenze, secondo me Silvestri è un’adeguata sostituzione per Musso, in termini di rendimento non lo farà rimpiangere. Dal punto di vista difensivo abbiamo giocatori importanti che hanno dimostrato lo scorso anno di meritare. Stiamo cercando tempi e modi giusti per potenziare questa rosa.

Giudizi sul mercato non si fanno né al 1° né al 31 agosto. Alle volte le squadre sono forti sulla carta dopo il mercato e non sul campo. Il mercato lo si giudicherà con i risultati sul campo.

Noi potenzieremo la squadra in ogni reparto. Direi ai tifosi di stare tranquilli, dobbiamo ancora lavorare dal punto di vista della preparazione. Sabato faremo una nuova amichevole contro l’Empoli, sono impegni che ci fanno crescere dal punto di vista tecnico tattico. Il nuovo preparatore atletico sta lavorando molto con i ragazzi. Vogliamo arrivare alla partita con la Juventus preparati al meglio".

tutte le notizie di