primo piano

Marco Silvestri, uno dei migliori portieri del campionato per non far rimpiangere Musso

VERONA, ITALY - FEBRUARY 27: Marco Silvestri of Hellas Verona during the Serie A match between Hellas Verona FC and Juventus at Stadio Marcantonio Bentegodi on February 27, 2021 in Verona, Italy. (Photo by Jonathan Moscrop/Getty Images)

L'identikit del nuovo portiere bianconero Silvestri

Jessy Specogna

Con un vero e proprio colpo di mercato, l'Udinese ha chiuso l'arrivo di Marco Silvestri dall'Hellas Verona. Alla fine, i bianconeri hanno deciso di puntare sulla grande affidabilità del classe '91 italiano per raccogliere l'eredità di Musso. Non si esagera a dire che negli ultimi anni, per costanza di rendimento e parate fatte, Silvestri è stato uno dei migliori portieri in Serie A. 

Marco Silvestri nasce a Castelnovo ne' Monti, in Emilia Romagna, il 2 marzo del 1991. Cresciuto nelle giovanili del Modena, l'esordio con la Prima squadra arriva in un match di Coppa Italia nella stagione 2009-10. Nell'estate del 2010, Silvestri passa al Chievo, dove ricopre il ruolo di terzo portiere senza mai esordire. La stagione successiva viene ceduto in prestito alla Reggiana, dove finalmente trova spazio da titolare: cinque clean sheets in 27 presenze in Serie C. Tornato al Chievo per fine prestito, Silvestri viene ceduto nuovamente in prestito al Padova, questa volta in Serie B. In quella stagione gioca 25 partite, tenendo la propria porta inviolata per otto volte. La stagione successiva è per lui quella del salto in Serie A. Il Chievo lo cede in prestito al Cagliari, dove raccoglierà solamente tre presenze, ma le sue parate furono decisive per la salvezza degli isolani.

Nell'estate del 2014, il Chievo decide per la cessione definitiva del ragazzo. A credere nelle sue qualità è il Leeds, formazione che all'epoca militava nella Championship inglese. In Inghilterra, Silvestri rimane per tre stagioni, ben impressionando e distinguendosi anche come para rigori: nella stagione 2014/15 colleziona 12 clean sheets in 43 presenze, nella successiva 8 in 45, mentre nella terza due in quattro partite. In tre anni, per lui quasi 100 presenze in Championship.

L'estate del 2017 rappresenta per lui il momento del ritorno in Italia. Lo acquista l'Hellas Verona come secondo di Nicolas. Al primo anno in Serie A con gli scaligeri, raccoglie solamente quattro presenze, due in campionato e due in Coppa Italia. Dopo la retrocessione, gli scaligeri decidono di puntare su di lui come portiere titolare in Serie B. Da lì diventerà uno dei simboli in casa Hellas, prima in Serie B, poi nelle ultime due stagioni in Serie A, concluse la prima con 9 clean sheets in 35 presenze, l'ultima con 7 in 34.

Per lui sembrava profilarsi un'occasione in una big, alla fine tuttavia nessuno ha creduto pienamente in lui nonostante i numeri dimostrino come Silvestri sia sicuramente uno dei migliori portieri in circolazione in Italia e forse tra i più sottovalutati. Ora sarà il nuovo numero dell'Udinese.

tutte le notizie di