primo piano

L’Udinese vuole riprendere da dove aveva lasciato, Deulofeu scalpita per la titolarità

UDINE, ITALY - AUGUST 27: Luca Gotti head coach of Udinese Calcio  issues instructions to Gerard Deulofeu of Udinese Calcio during the Serie A match between Udinese Calcio and Venezia FC at Dacia Arena on August 27, 2021 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

L'Udinese è pronta a ripartire dopo la sosta e vuole farlo tenendo ben fermo l'atteggiamento mostrato nelle prime due gare. Deulofeu scalpita per una maglia da titolare.

Davide Marchiol

La pausa per le nazionali è finita e ora è tempo per l'Udinese di riprendere la marcia dopo l'ottimo avvio di campionato. Le prime due giornate infatti ci hanno regalato una squadra bianconera magari non solidissima, ma estremamente combattiva, come non si vedeva da tempo. Per le questioni tattiche c'è tempo, l'atteggiamento era il fattore che doveva essere giusto da subito. Obiettivo che sembra raggiunto. Ora c'è da continuare a lavorare per tenere la rotta e si parte con la trasferta di La Spezia.

Quindi dopo una big e una neopromossa (ancora lontana dall'essere amalgamata) arriva l'incrocio con una compagine che l'anno scorso si è salvata, ma che quest'anno sembra avere ancora più difficoltà. Italiano era il "top player" dei liguri e ha salutato in favore di Thiago Motta. Il calciomercato estivo è stato tosto e non ci saranno altre possibilità di sistemare la squadra visto il blocco di due anni alle trattative. Questo porta a evidenti limiti di organico, ma la cosa può dare anche una carica in più, quindi servirà attenzione.

Dal canto suo l'Udinese deve fare i conti con i "traumi" post nazionali. Udogie è rientrato acciaccato dall'avventura con l'Italia U21 e Molina tornerà tardissimo dopo la trasferta in Sud America. Ecco dunque che vedremo con tutta probabilità i bianconeri dar fondo alle proprie risorse sulle corsie. Possibile dunque ci sia già Soppy dal primo minuto. Davanti e dietro probabilmente l'undici sarà quello suggerito dalle gerarchie. Attenzione però alle solite sorprese. Nehuen Perez è arrivato per provare a imporsi, mentre le aspettative intorno a Beto saranno tantissime e a gara in corso può avere già spazio.

Tanto è affidato ai piedi di Gerard Deulofeu. Ha ereditato la numero dieci di De Paul e le attese sono ancora più alte dopo l'ultima difficile stagione. La voglia di riscatto dello spagnolo è tanta, lo si è visto nei due gol fatti e nella recente amichevole. La forma fisica sembra essere ora a buon punto, in attesa delle parole di Gotti la sensazione è che possa riprendere da dove aveva lasciato. L'anno scorso contro lo Spezia la decise lui con una giocata (e De Paul segnando il rigore) salvo poi doversi fermare giocando solo altri due match. Ora per lui la Liguria può essere la consacrazione del nuovo inizio.

tutte le notizie di