primo piano

I nuovi acquisti convincono, in attesa del campionato

I nuovi acquisti convincono, in attesa del campionato

Considerazioni post Udinese-Dolomiti Bellunesi: i nuovi convincono

Jessy Specogna

L'Udinese è scesa ieri in campo per un'amichevole contro il Dolomiti Bellunesi, formazione militante in Serie D. 4-1 il punteggio finale, ma questo poco importato trattandosi semplicemente di una sgambata. L'attenzione era tutta puntata sui nuovi acquisti. Mister Gotti ha lanciato dal primo minuto Brandon Soppy, Lazar Samardzic e Nehuen Perez. Tutti e tre si sono messi in evidenza.

Molto bene il laterale francese classe '02, che ha dato prova di aver un'ottima gamba e molta personalità. Ottima la prova del tedesco: schierato da mezz'ala destra, Samardzic ha dispensato tocchi di qualità, giocando spesso di prima con il suo mancino e mettendo in luce un importante visione di gioco, come in occasione del terzo gol bianconero. Da rivedere Nehuen Perez, visto che la formazione bellunese non ha impensierito più di tanto la retroguardia. L'argentino comunque, schierato prima sul centro destra e poi sul centro sinistra, è ragazzo dotato di personalità, anche nell'uscita palla al piede dalla difesa.

Nel secondo tempo, invece, c'è stato spazio per Beto Betuncal, forse il più atteso ieri. Dopo solo un allenamento con la squadra sulle gambe, il portoghese è stato schierato in una strana coppia con Stefano Okaka. Per lui vale lo stesso discorso fatto per Perez, andrà valutato contro avversari più probanti ma il gol all'esordio è un ottimo biglietto da visita.

Insomma, indicazioni importanti per mister Gotti. I nuovi volti convincono, in attesa del campionato.

tutte le notizie di