Frosinone - Pordenone 2-2: Tanti rimpianti allo Stirpe, ramarri corsari ma fermati dalla sfortuna

18.01.2020 08:03 di Diego Cristiani   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Frosinone - Pordenone 2-2: Tanti rimpianti allo Stirpe, ramarri corsari ma fermati dalla sfortuna

Inizia il nuovo anno dei ramarri che tornano dallo Stirpe con i rimpianti di 2 punti persi dopo l'ottima prestazione degli uomini di Tesser. Un rigore generoso concesso dall'arbitro Pezzuto condanna al pari i ragazzi neroverdi che comunque vada resteranno al secondo posto. 

Gara iniziata nel peggiore dei modi per i friulani che pronti via si ritrovano sotto grazie alla straordinaria punizione di Dionisi che trova l'incrocio e batte un incolpevole Di Gregorio. Reagiscono allora i ramarri che trovano il pari con il primo goal stagionale di Candellone, lesto a ribadire in rete il gran tiro da fuori di Gavazzi.

Nel secondo tempo gli animi si scaldano e aumenta il ritmo della gara. Pobega sembra aver messo finalmente la gara sui binari giusti quando, servito dal cross di Gavazzi, anticipa tutti e batte Bardi. La partita sembra nelle mani dei neroverdi tuttavia il Frosinone trova il pari con un generosissimo rigore assegnato da Pezzuto per presunto fallo commesso in area da Gavazzi. Le immagini confermeranno i dubbi iniziali: il penalty non c'era. Di Gregorio prova a fare giustizia e para il rigore tuttavia Ciano si lancia sulla respinta del portiere e sigla il 2 a 2. La partita si incattivisce e aumentano i cartellini per entrambe le squadra. Burrai è il più nervoso di tutti e gli equilibri saltano. La partita finisce senza altre emozioni e i neroverdi tornano da Frosinone con un punto e la certezza di avere le carte in regola per poter giocarsi ogni gara da favoriti.

Esordio in maglia neroverde di Bocalon che si unisce all'armata di Tesser e prende il posto di Monachello nella rosa friulana. Speriamo che il nuovo anno porti tante soddisfazioni a questi ragazzi che partita dopo partita dimostrano di essere un gruppo unito, capace di lottare su ogni pallone e di aiutarsi l'un l'altro.