primo piano

Destiny Udogie, un jolly di talento per l’Udinese

MILAN, ITALY - APRIL 25:  Destiny Udogie of Hellas Verona  competes for the ball with Nicolò Barella of FC Internazionale during the Serie A match between FC Internazionale and Hellas Verona FC at Stadio Giuseppe Meazza on April 25, 2021 in Milan, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images )

L'identikit dell'ormai nuovo giocatore bianconero Destiny Udogie

Jessy Specogna

L'Udinese ha vinto la concorrenza di Atalanta e Basilea ed è ormai ad un passo da Destiny Udogie. Il classe '02, vero e proprio jolly visto che, per caratteristiche, può essere impiegato in almeno tre ruoli differenti (laterale, difensore e centrocampista), arriverà in Friuli per una cifra vicina ai 3 milioni di euro più bonus per arrivare a 4 milioni totali. Andiamo dunque a scoprire chi è il nuovo acquisto dell'Udinese.

Destiny Udogie nasce a Verona da genitori nigeriani il 28 novembre del 2002.  Cresciuto nel settore giovanile della sua città natale, sin da piccolo Udogie ha messo in mostra qualità importanti: grande fisicità, ottima gamba ed una buona tecnica di base, tanto che sin da giovanissimo ha fatto parte delle nazionali giovanili italiane, dall'U16 fino all'U20 nella quale milita tutt'ora. L'esordio tra i grandi per lui è arrivato nell'ultima stagione alla corte di Ivan Juric: ventuno minuti da centrocampista centrale nell'3-4-3 del croato su un campo d'eccezione come San Siro l'8 novembre del 2020 contro il Milan, gara terminata 2-2. Nel corso della stagione, poi, Udogie è riuscito a raccogliere altre cinque presenze in Serie A, alle quali si aggiunge una in Coppa Italia. In queste apparizioni, l'italiano è stato impiegato anche come laterale sinistro e come terzo di difesa.

Con il contratto in scadenza a giugno 2022, l'Udinese è stata brava a fiutare il colpo, anticipando Atalanta e Basilea. Nelle mani di Luca Gotti un giocatore sì giovane ma polivalente, capace di ben disimpegnarsi in più ruoli. Un talento, l'ennesimo, che l'Udinese sarà chiamata a lanciare nel calcio che conta.

tutte le notizie di