primo piano

Cioffi come Gotti: se fa bene può restare sulla panchina bianconera

Cioffi come Gotti: se fa bene può restare sulla panchina bianconera

Dopo l'esonero di Gotti squadra affidata al suo vice. Il toscano, per ora tecnico ad interim, potrebbe restare anche dopo il Milan

Stefano Pontoni

L'Udinese sembra essere decisa a dare una vera chance a Gabriele Cioffi. Non solo traghettatore fino alla partita contro il Milan ma prima scelta almeno da qui a fine anno.

Il motivo di questa presa di posizione sarebbero il fitto calendario da qui alla sosta natalizia (martedì si tornerà in campo per la sfida di Coppa Italia contro il Crotone, poi i due scontri diretti per la salvezza contro Salernitana e Cagliari), e la difficoltà ad arrivare ad altri tecnici (i sondaggi di questi ultimi due giorni non hanno portato a nessuna fumata bianca e anche la pista Paco Jeméz sembra essersi raffreddata).

Importante in questa scelta sarebbe anche il ruolo dello spogliatoio, che avrebbe ben gradito la promozione del toscano al ruolo di capo allenatore. L'ex vice di Gotti si giocherà, allora, la sue chance nelle prossime partite. La società monitorerà in questa settimana il su lavoro, toccherà poi a lui convincere i Pozzo con risultati concreti di essere l'uomo giusto per l'Udinese.

tutte le notizie di