Oggi, al palaOltrepo' di Voghera, comincia la settimana della verità per l'Old Wild West Apu Udine nel girone verde di serie A2 di basket maschile. Verità della prima fase per una squadra ricostruita per sette decimi l'estate scorsa, eppure pronosticata sin dalla vigilia tra le favorite del campionato. Seguirà la verità della seconda fase suddivisa in cinque fasce di merito, con i primi due gironi da 6 squadre in cui si giocherà solo per il miglior posto in griglia play-off, mentre nel terzo se li guadagneranno le prime quattro classificate. E l'Oww, che ha oscillato fra prima e sesta in quest'inizio stagione, è sempre stata in ballo per i primi due che danno già diritto alle sfide promozione. Play-off nei quali arriverà l'ora della vera verità, dei verdetti definitivi per l'A2 2020-2021 almeno sportivi perché sul piano gestionale sono allo studio paletti per l'ascensore sociale che porta in A1. L'odierna ora della verità per l'Apu scocca alle 20.45 (arbitri il perugino Mauro Moretti di Marsciano, il lecchese Andrea Agostino Chersicla di Oggiono e il fiorentino Gian Lorenzo Miniati; diretta tv su Ms Sport digitale terrestre in chiaro e su Ms Channel canale 814 Sky, diretta streaming su Lnp Pass per abbonati) in casa della capolista Bertram Tortona, che affronta per la prima volta in stagione nel recupero dell'undicesima d'andata. Mercoledì 17 marzo poi si disputerà già il ritorno tra friulani e piemontesi al Carnera, ma prima la banda di coach Matteo Boniciolli sarà di scena domenica 14 a Torino per la rivincita della sconfitta all'andata contro la Reale Mutua nella mancata prima prova del nove in cui i conti non sono tornati anche per il caso Covid all'antivigilia del go-to guy Dominique Johnson e l'assenza del play-guardia Andrea Amato, che perdura.

Settimana della verità perchè capitan Michele Antonutti e compagni affrontano le realtà più consolidate e pronosticate del girone verde di A2, assieme alla Tezenis Verona rivitalizzata dalla cura di coach Alessandro Ramagli: 4 vittorie in 6 gare dopo l'esonero di Andrea Diana. Vincere con Tortona porterebbe già un verdetto in casa Oww: Udine sarebbe qualificata per la Final eight di coppa Italia, appannaggio delle prime quattro classificate a fine andata nei due gironi di categoria. Se no, l'Apu dovrà attendere i risultati degli altri sette recuperi (ieri Orzinuovi-Torino 71-73 e Trapani-Mantova 75-62, oggi pure Treviglio-Piacenza e Biella-Capo d'Orlando) per accedere alla Coppa di A2 disputata l'ultima volta dall'Apu Gsa alla Lino Lardo nel 2017-2018. I friulani arrivano in casa Bertram, che guida la classifica da inizio campionato, non nel migliore momento della capolista. Tortona, con cui gli udinesi hanno viaggiato a braccetto nel filotto di 5 vittorie iniziali, collezionati 12 successi consecutivi ha cominciato a perdere a fine gennaio con Trapani in casa (71-72) e nelle ultime nove giornate ha più perso (cinque volte) che vinto (quattro). I piemontesi sono reduci da tre stop di fila: a Verona (68-62) che la domenica prima era passata al Carnera per 66-81, a Torino (75-71) e con l'Urania Milano (68-71) in casa, dove perdono pure da tre turni anche con Piacenza (63-68) oltre che con i trapanesi che hanno rotto l'incantesimo dell'imbattibilità Bertram. La società tortonese è corsa ai ripari ingaggiando dalla Reyer Venezia il play-guardia Lorenzo D'Ercole, 1988 già alla Snaidero nella stagione della retrocessione dalla A nel 2008-2009. L'ha messo a disposizione di coach Marco Ramondino dal 17 febbraio al posto del trentenne guardia-ala Agustin Fabi, assente dal 10 febbraio per problemi tendinei, già all'Apu Oww nel 2019-2020.

L'Oww, ancora priva del guardia-ala Joseph Mobio scavigliato, arriva dal corroborante successo a Milano in casa dell'Urania con il minino stagionale di 53 punti al passivo e l'insistito gioco sotto per il centro Nana Foulland al primo ventello (21 punti) in campionato su 20 presenze. Una valida alternativa al tiro perimetrale, che finora è stata l'arma vincente di DJ e compagni. Mentre la difesa si dice faccia vincere i campionati, ma finora la squadra di Boniciolli ha beccato 77,2 punti di media. Ha la sesta difesa del torneo e affronta la prima, quella di Tortona: 68,5; gli attacchi sono lì: ottavi i piemontesi con 78,6 segnati e noni i friulani con 77,9. Domenica, alle 17 (sempre su Ms Sport e Channel oltre che su Lnp pass), l'Apu sarà di scena a Torino che ieri l'ha lasciata da sola al terzo posto ed è salita 2 punti più su con due gare in meno disputate. Lunedì 15 marzo, poi, chiuderà il mercato con l'incaricato dt e senior assistant Alberto Martelossi che non vede aprirsi il volano delle occasioni di pescare giocatori interessanti in uscita dall'A1. Anche se si dice dell'ala grande Hrvoje Peric, croato, in odore di Verona che secondo il dirigente Apu è la società di A2 più sul mercato assieme a Napoli. L'Oww caso mai è scoperta in ala piccola, stante l'infortunio momentaneo di Mobio, ma belle prove verità con Torino e Tortona sono la cura più attesa.      

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 11 marzo 2021 alle 11:12
Autore: Valerio Morelli
Vedi letture
Print