Perisan 6 - Il Vicenza lo sottopone a diversi tiri specie dalla distanza ma lui si fa sempre trovare pronto alla parata come in occasione dell’incornata di Meggiorini. Incolpevole sulle reti del Vicenza.

Berra 5,5 - Dalla sua parte Beruatto è una costante spina nel fianco. Sul finire di prima frazione di gara impegna Perina con una conclusione ravvicinata. Nei secondi quarantacinque minuti copre di più la fascia (Dal 76’ Magnino sv).

Vogliacco 5,5 - L’attacco del Vicenza crea diversi problemi alla sua area di rigore. Rischia tantissimo ad inizio ripresa quando lascia il pallone lì favorendo l’occasione di Cappelletti, ma è comunque suo il cross per l'1-1 di Morra.

Camporese 5,5 - Vale lo stesso discorso di Vogliacco. Non sempre è preciso sulle scorribande degli uomini di Domenico Di Carlo che si presentano al tiro.

Falasco 6 - Perde il duello con Cappelletti consentendo al suo avversario di fare il bello e il cattivo tempo specie nel primo tempo. Nella ripresa invece sale in cattedra aiutando i suoi al forcing con cross che potrebbero essere sfruttati meglio.

Zammarini 5,5 - Combatte in mezzo al campo e rischia qualcosa di troppo perdendo qualche pallone di troppo. Si fa vedere sulle conclusioni dal limite dell’area (Dal 57’ Biondi 6- Più aggressivo sui portatori di palla biancorossi, entra bene in partita).

Calò 5,5 - Si vede poco in fase di impostazione dell’azione. Costretto ad alzare bandiera bianca nel primo tempo dopo un intervento di Meggiorini (Dal 38’ Misuraca 6 - Ex di serata, alterna ottime cose a situazioni da rivedere, ma la prestazione è comunque positiva

Scavone 5,5 - Anche lui impegna Perina con diverse conclusioni dalla lunga distanza. Sono diverse però le imprecisioni sui portatori di palla del Vicenza (Dal 46’ Rossetti 6 - Buono l’impatto sul match, mette il piglio giusto nell’accompagnare l’azione. Si sarebbe guadagnato un rigore che però Volpi non vede).

Ciurria 5,5 - Non si vede praticamente mai fra le linee e il Pordenone ne risente specie nel primo tempo. Poi è un po' più incisivo ma sempre comunque impreciso.

Butic 6,5 - Neanche 30 secondi sul cronometro e impegna Perina dalla distanza. Sono sue le maggiori occasioni ma il pallone esce di pochi centimetri sul fondo. Si carica sulle spalle l’attacco neroverde (Dal 77’ Morra 6,5 - Trova il guizzo vincente che riequilibra il punteggio, purtroppo per lui e per il Pordenone solo momentaneamente).

Musiolik 5,5 - Pochi spunti per lui all’interno dell’area di rigore, merito anche della retroguardia avversaria che non gli dà mai modo di colpire.

Sezione: Pordenone / Data: Sab 06 febbraio 2021 alle 20:32
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @PontoniStefano
Vedi letture
Print