pordenone

Pordenone, l’avventura di Tedino comincia dal Pisa capolista

PARMA, ITALY - APRIL 02:  Head coach Bruno Tedino of US Citta di Palermo looks on before the serie B match between Parma Calcio and US Citta di Palermo at Stadio Ennio Tardini on April 2, 2018 in Parma, Italy.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il ritorno di Bruno Tedino sulla panchina neroverde coincide con una sfida ad alto coefficiente di difficoltà.

Alessandro Poli

Non è stata buona nemmeno la seconda e dunque Lovisa ha deciso di puntare sull’usato sicuro di Bruno Tedino, carta della disperazione per cercare di risollevare questo Pordenone in forte crisi. Il tecnico che ha lasciato ottimi ricordi in terra ramarra dovrà subito dimostrare di che pasta è fatto visto che la prima sfida ad attenderlo si gioca contro la capolista Pisa. Non si chiede dunque una vittoria, visto anche il poco tempo finora concesso a Tedino per prendere confidenza con giocatori e schemi, ma la prestazione di oggi sarà senza dubbio fondamentale per capire se i ramarri potranno tornare a sperare di mantenere la categoria.

Formazione: ramarri quasi al completo per questa difficile sfida. Solo Sabbione, costretto ad uscire per infortunio nello scorso turno, non ce la fa mentre torna a disposizione Misuraca dopo qualche settimana di assenza. Il mister però ha scelto i convocati con il contagocce: di conseguenza, optando per la riconferma della difesa a quattro, potrebbe essere Bassoli ad accompagnare Barison al posto di un Camporese uscito malissimo dall’ultima sfida. Ci si aspetta poi il ritorno di Petriccione in mediana e una modifica delle gerarchie in attacco, con Pellegrini o Sylla accanto a Cambiaghi.

Così dunque potrebbero schierarsi i ramarri: Perisan; El Kaouakibi, Bassoli, Barison, Falasco; Magnino, Petriccione, Misuraca; Zammarini; Pellegrini, Cambiaghi.

tutte le notizie di