pordenone

Pordenone, la svolta passa per la sfida contro la Ternana

Pordenone, la svolta passa per la sfida contro la Ternana

Secondo turno in casa per i ramarri dopo la sconfitta subita dal Vicenza. Ora più che mai bisogna trovare la prima vittoria.

Alessandro Poli

Il Pordenone è andato alla sosta da ultimo in classifica e ancora senza vittorie. Ora la sfida contro la neopromossa Ternana offre l’occasione per capire se la tanto attesa svolta, garantita dal presidente Lovisa, ci sarà veramente. Se le due settimane concesse per una intensa riflessione sono state ben sfruttate vedremo un Pordenone diverso, non solo voglioso di vincere ma anche con la mentalità giusta, altrimenti, se dovesse arrivare l’ennesima sconfitta, troverebbero conferma i sospetti di una crisi che non si limita alla qualità dei giocatori messi in campo né del tecnico che li allena.

Formazione: per i ramarri molte le defezioni in difesa. Oltre al lungodegente Falasco non dovrebbero essere della partita neanche Bassoli e Camporese, entrambi usciti per dolori muscolari nell’ultima sfida contro il Lane. Al centro ci saranno dunque Sabbione e Barison, sull’esterno sinistro Chrzanowski. Il centrocampo non dovrebbe subire modifiche rispetto alla scorsa giornata mentre in attacco non si esclude una possibilità dal 1’ per Mensah, due settimane fa autore di una prestazione convincente, probabilmente al posto di Tsadjout.

Così dunque potrebbero schierarsi i ramarri: Perisan; El Kaouakibi, Sabbione, Barison, Chrzanowski; Magnino, Petriccione, Zammarini; Folorunsho; Mensah, Cambiaghi.

tutte le notizie di