pordenone

Pordenone, finalmente il gioco! Ora si può tornare a sperare

Pordenone, finalmente il gioco! Ora si può tornare a sperare

In meno di una settimana Tedino dà un nuovo volto e una nuova anima ai ramarri. Ora il turno infrasettimanale per cercare nuove conferme.

Alessandro Poli

Difficile sperare di tornare a far punti proprio contro il Pisa capolista, e invece Tedino c’è riuscito. Pochi giorni per rivoluzionare questo Pordenone, che ha convinto non solo sul piano della voglia, non arrendendosi mai dal 1’ al 100’, ma soprattutto su quello del gioco. Già, perché con Rastelli la mancanza di idee era palese mentre nella partita di ieri si è per la prima volta vista una manovra e un abbozzo di dialogo tra gli interpreti in campo. Ancora c’è da lavorare, certo, ma è un inizio, ed è un buon inizio, che fa sperare nella possibilità di cominciare finalmente una stagione per ora trascorsa da squadra materasso.

Ieri dunque si è vista una squadra degna di questo nome: reparto difensivo, soprattutto centrale, molto attento, centrocampo che lavora bene e fa girare il pallone ed attacco voglioso di segnare. Quel Tsadjout finora gravemente insufficiente ha finalmente dimostrato di poter dire la sua là davanti e così anche Cambiaghi, inspiegabilmente relegato in panchina da Rastelli. Dietro poi c’è la conferma di Falasco e il ritorno di un buon Barison, oltre al netto riscatto di Camporese. Manca forse qualcosa ancora nella linea mediana ma come detto di tempo per migliorare, per fortuna, ce n’è ancora. Non dimentico l’eroe di giornata Folorunsho: quel pressing continuo e asfissiante che sarebbe potuto sembrare addirittura goffo ha portato alla cosa più importante, e cioè il gol. Il primo per “the mask” che, seppure con qualche margine di miglioramento, dovrebbe senza dubbio diventare un titolarissimo sulla trequarti.

Ora quindi c’è bisogno di conferme che possono subito arrivare giovedì contro un’altra neopromossa, il Como. Dagli spalti si chiede a gran voce la prima vittoria: se così sarà, la speranza derivante dal punto conquistato ieri si trasformerebbe in un rinnovato amore per una squadra che, passo dopo passo, prova ora con Tedino a uscire da un complicatissimo avvio di stagione.

tutte le notizie di