Dopo la faticosa vittoria di sabato scorso contro il Novara, che è valso ai ramarri un allungo sulle molte seconde, il Pordenone ora è chiamato a uno scontro non meno difficile proprio contro una di queste. Contro la Pro Sesto, protagonista di una fantastica rimonta nell’ultima giornata a Meda col Renate, i neroverdi non ce l’avranno quindi semplice ma un altro risultato positivo, che sarebbe il quinto di fila, porterebbe in cascina ulteriori punti per quello che è un campionato dal forte equilibrio, dove il passo falso è sempre dietro l’angolo.

Formazione: squadra che vince non si cambia. Difficilmente la formazione dei ramarri sarà oggi differente da quella che ha battuto il Novara, al netto del ritorno di Festa e salva la defezione dello squalificato Benedetti, sostituito con ogni probabilità da Ingrosso. Panchina per Deli e Palombi, non ancora al meglio.

Così dunque potrebbero schierarsi i ramarri (4-3-1-2): Festa; Bruscagin, Ajeti, Bassoli, Ingrosso; Torrasi, Burrai, Pinato; Zammarini; Dubickas, Candellone

Sezione: Pordenone / Data: Dom 27 novembre 2022 alle 08:00
Autore: Alessandro Poli
vedi letture
Print