Dopo la prima sofferta vittoria della stagione contro l’Ascoli il Pordenone è chiamato a una sfida non semplice ma importante contro il Chievo, capolista alla pari con Empoli e Frosinone. In questi casi strappare un pareggio non sarebbe mai un brutto risultato, ma visto che in quest’inizio stagione abbiamo visto fin troppe X ciò che ci si aspetta ora è una squadra che se la giochi per la vittoria. Una nuova vittoria infatti, oltre a far bene al morale, proietterebbe i ramarri nella parte sinistra della classifica lasciando alle spalle questa partenza a rilento. Ciurria e compagni hanno sicuramente i mezzi per giocarsela a viso aperto contro i clivensi, e non devono dunque lasciarsi intimorire dalla graduatoria.

Probabili formazioni: poche le novità in casa neroverde. In difesa per la perdurante assenza di Falasco e l’infortunio di Barison dovrebbero essere riconfermati Berra, autore di un’ottima prestazione ad Ascoli, e Camporese. A centrocampo il solito ballottaggio per il terzo che accompagnerà Calò e Magnino dovrebbe essere vinto da Scavone, visto soprattutto il gol vittoria, da predatore d’area piccola, nell’ultima sfida. Questi dunque i due possibili schieramenti:

Pordenone (4-3-1-2): Perisan; Berra, Camporese, Bassoli, Vogliacco; Magnino, Calò, Scavone; Ciurria; Diaw, Butic

Chievo (4-4-2): Semper; Mogos, Gigliotti, Leverbe, Renzetti; Ciciretti, Zuelli, Palmiero, Garritano; Djordjevic, Fabbro

Sezione: Pordenone / Data: Ven 06 novembre 2020 alle 18:07
Autore: Alessandro Poli
Vedi letture
Print