Udinese-Roma 0-4, LE PAGELLE: disastro totale

30.10.2019 23:20 di Redazione TuttoUdinese   Vedi letture
Udinese-Roma 0-4, LE PAGELLE: disastro totale

Nessuna sufficienza, 4 a 0 e prestazione anche peggiore per certi aspetti di quella di Bergamo. Altrochè reazione, contro la Roma va tutto male, dall'inizio alla fine.

Musso 5 - La palla di Zaniolo gli passa tra le gambe. Kluivert lo buca sul primo palo: sono tutte e due mezzi errori, alla fine diventa uno.

Becao 4,5 - Invece la sua è una topica davvero clamorosa, perché sbaglia i tempi dell'intervento su Kluivert, mandando dal dischetto Kluivert.

Ekong 5- Kluivert lo fa secco in occasione del 3-0, in generale è il meno colpevole del pacchetto arretrato.

Samir 4 - Buca in maniera quasi imbarazzante sul vantaggio di Zaniolo. Tutto quello che succede dopo ha importanza relativa.

Ter Avest 5 - Si fa vedere pochino, non ha grande propulsione offensiva.

Mandragora 5 - Viene preso in mezzo a centrocampo, non dà grossa qualità. Viene sostituito dopo un tempo (dal 46' Barak 5 - Non meglio del suo compagno di reparto).

Jajalo 5,5 - Almeno ci prova. Che poi non ci riesca è abbastanza evidente.

De Paul 5 - Serata no, pochi guizzi, una punizione sprecata sulla barriera, il giallo. Chiudere il libro e riaprirlo per un nuovo capitolo.

Sema 5 - Esuberante nei primi minuti, probabilmente c'è un rigore non concesso su di lui. Per il resto si vede poco e niente, scomparendo nel secondo tempo.

Okaka 5,5 - L'unica cosa buona - che porta a qualcosa - la fa lui. Poi però finisce nel tritacarne come tutti quanti, senza grosse colpe.

Lasagna 4 - La sua partita è nel liscio che uccide tutte le speranze dell'Udinese: un assist involontario per Smalling che chiude i giochi, oltre a incupire ulteriormente l'umore di tutti (dal 79' Pussetto s.v.).

Tudor 4 - Come i gol subiti dalla sua squadra, partita a spron battuto - e che forse poteva avere un rigore tra Lasagna e Sema - e poi sciolta come neve al sole, nonostante la superiorità numerica. Com'è possibile subire così tanto gli avversari, rimasti in dieci uomini? Bella domanda, anche perché arrivano tre gol uno dietro l'altro, in tredici minuti. Sembra che abbia perso il timone, mentre fino a domenica alle 15 poteva vantare la miglior difesa del campionato.