L'Udinese strappa un punto alla Lazio ma la sensazione è che fossero stati tre non sarebbe stato affatto un furto, anzi. I bianconeri nel primo tempo soffrono, con Musso costretto agli straordinari, poi nella ripresa sovrastano i biancocelesti andando più volte vicino al gol. Diverse le occasioni, clamorosa quella capitata sui piedi di Lasagna. La prestazione è ottima, la classifica dice +7 dal terz'ultimo posto. Ovvio che, dopo una partita giocata così, un po' di rammarico c'è ma il bicchiere questa sera è mezzo pieno.

Musso 6,5 - Nel primo tempo ci mette una pezza. La Lazio ci prova in tutti i modi per 40 minuti, lui abbassa la saracinesca. Pochi in Serie A possono contare su un portiere così.

Becao 6,5 - È sgraziato in difesa, ma efficace. Prova l'avventura in attacco, ma la sua conclusione è troppo schiacciata per impensierire più di tanto Strakosha.

De Maio 7 - Il migliore in campo questa sera. Gioca al centro della difesa, annulla Caicedo, non lascia varchi ad Immobile. Di testa le piglia tutte, sempre in anticipo sull'avversario. La prestazione migliore in bianconero.

Nuytinck 6,5 - L'olandese è una garanzia. Questa sera con De Maio e Becao ricompone un muro davvero solido. Rispetto a domenica tutta un'altra partita (dall'83' Samir 5,5 - Entra e in un paio di situazioni va subito in difficoltà. Vero che gioca poco e la sua prestazione è difficilmente valutabile però si vede che rispetto a Bram fa più fatica).

Larsen 6,5 - Perfetto in fase difensiva, dalle sue parti Jony non fa molto. Costante anche in fase di spinta. 

De Paul 6,5 - Che sia il faro del gioco bianconero ormai non vi è dubbio. L'Udinese si accende quando lui trova la giocata. Vero che commette anche qualche errore ma ogni azione bianconera passa dai suoi piedi. All'ultimo minuto pesca il jolly, peccato colpisca il palo.

Jajalo 6 - Di fronte ha un cliente scomodissimo come Luis Alberto. Cerca di stargli dietro come può, di fermarlo anche con le cattive. Gli riesce qualche anticipo e qualche buona chiusura, poi si fa male ed è costretto ad uscire (dal 45' Walace 6 - Il brasiliano riesce a dare maggiore sostanza alla mediana. Forza e muscoli che nel secondo tempo permettono ai bianconeri di gestire il centrocampo).

Fofana 6,5 - Partita brillante come le ultime, si limita a lasciare il pallone fra i piedi degli avversari e far ripartire Lasagna. All'ultimo minuto sembra fresco come una rosa quando sradica dai piedi degli avversari il pallone

Sema 5,5 - Soffre moltissimo l'atletismo di Lazzari. L'esterno biancoceleste ha una marcia in più, lo svedese è in affanno. Non gli riescono le sue solite sgroppate. In riserva. (dal 68' Ter Avest 6 - Svolge con ordine il suo compito. Attento in marcatura).

Okaka 5 - Il peggiore questa sera. Pronti via e si becca un giallo inutile (il decimo in stagione, è l'attaccante più ammonito della A). Fa fatica a tenere su il pallone, è lento e compassato, si vede che non è al meglio della forma. Quando si fa trovare solo in area Lasagna non lo serve, sarebbe stato un gol elementare (dal 68' Teodorczyk 5,5 - Il polacco si vede che ha voglia ma è di una lentezza eccessiva. Per diventare importante deve accelerare il passo).

Lasagna 6 - Il voto sarebbe stato sicuramente più alto se non fosse stato per quell'occasione gettata al vento. Nel momento clou fa la scelta sbagliata. Peccato, perché la prestazione è davvero buona per il resto. Con la sua velocità mette da solo in difficoltà l'intera retroguardia laziale, gli avversari non sanno come fermarlo.

Gotti 6,5 - Imbriglia la Lazio in maniera perfetta, subendo davvero pochissimo. Questa sera la sua Udinese non raccoglie quanto seminato.

Sezione: Pagelle / Data: Gio 16 luglio 2020 alle 00:31
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @PontoniStefano
Vedi letture
Print