L'Udinese batte meritatamente l'Hellas Verona e si aggiudica il derby del Triveneto. Queste le pagelle del match.

Musso 6 - Una domenica di riposo per il portierone bianconero, che nel primo tempo è spettatore non pagante mentre nel secondo tempo si vede solamente in occasione di rinvii dal fondo. L'Hellas non crea niente di pericoloso.

Bonifazi 7- Schierato quest'oggi sul centro destra, partecipa alla manovra offensiva, sfiora un gol da attaccante ma Barak salva tutto spuntando dal nulla. Nella ripresa viene impegnato spesso, ma non va mai in affanno, gestendo sempre il tutto con grande tranquillità. 

Nuytinck 7 - L'abitudine si conferma anche oggi, con lui in campo l'Udinese non prende mai gol. Come sempre guida il reparto arretrato con grande personalità. 

Samir 7-  Al ritorno da titolare dopo la squalifica annulla Lasagna nel primo tempo e nel secondo tempo si mantiene su buoni livelli. Prestazione davvero solida la sua.

Larsen 6,5 - Rispetto al collega di reparto accelera con costanza, quando serve dà una mano in difesa. Difetta probabilmente nell'ultimo passaggio, ma nel complesso la sua prova è stata assolutamente buona.

Pereyra 6,5 - Nella prima parte di gara diventa un fattore determinante agendo tra le linee e non dando punti di riferimento. Gotti lo sostituisce per via di un problema fisico. (Dal 46’ Nestorovski 5 -  Scelto a sorpresa per prendere il posto di Pereyra all'inizio del secondo tempo, gira a vuoto e crea pochissimo, non riuscendo, come spesso gli accade, ad incidere).

Walace 6 - Gara ordinata con diversi palloni recuperati in mediana. Va anche vicino al gol, prodigioso in quel caso Silvestri nel dirgli di no.

Arslan 6 - Buona la prestazione del centrocampista tedesco, tecnicamente sempre molto bravo nel trovare la giocata giusta. Peccato per l'ennesima ammonizione. (Dal 76’ Makengo 6 - Si presenta nel match perdendo un pallone sanguinoso davanti alla sua area, poi però si riprende mettendo in mostra dinamismo ed ottima corsa).

Zeegelaar 5,5 - Faraoni lo fa soffrire un bel po', sbaglia anche alcune decisioni. Su un’azione di ripartenza si ferma anziché affondare. (Dal 71’ Molina 6,5 - Entra col piglio giusto, regalando l'assist a Deulofeu in occasione del 2-0).

Llorente 6,5 - Lotta e fa a sportellate davanti, uscendone spesso vincitore. Preziose ed intelligenti le sue sponde a favorire l'inserimento dei compagni. Con l'andare del match perde lucidità e inizia a commettere troppi falli. Prestazione comunque ampiamente positiva. Dal 76’ Okaka 6 - Buon impatto sulla gara. Con il suo recupero ora l'Udinese avrà un'arma in più).

Deulofeu 8 - E' tornato il vero Gerard? Anche oggi, come a La Spezia, la partita viene decisa da una sua giocata da campione. In occasione del primo gol scappa via a Dimarco con facilità e la mette in mezzo trovando la deviazione nella sua porta di Silvestri, in occasione della seconda rete si prende la scena mettendosi in proprio realizzando un gran gol. E' lui il giocatore in più dell'Udinese in questa seconda parte di stagione.

Luca Gotti 6,5 - Gli manca l’uomo migliore, ovvero Rodrigo De Paul. Deulofeu è in giornata di grazia e i bianconeri creano, poi è costretto a qualche cambio (discutibile l'inserimento di Nestorovski per Pereyra). La squadra regge e conquista la seconda vittoria consecutiva.

Sezione: Pagelle / Data: Dom 07 febbraio 2021 alle 17:08
Autore: Jessy Specogna
Vedi letture
Print