Udinese-Genoa 2-2, LE PAGELLE: un'ottima prestazione rovinata da un finale da horror. Zeegeelar la rovina

05.07.2020 22:13 di Stefano Pontoni Twitter:    Vedi letture
Udinese-Genoa 2-2, LE PAGELLE: un'ottima prestazione rovinata da un finale da horror. Zeegeelar la rovina

L'Udinese per 80 minuti domina, merita ampiamente la vittoria. Poi, negli ultimi dieci minuti, il patatrac: accorcia Pandev, pareggia su rigore Pinamonti. Se i genoani esultano come se fosse una vittoria, per i bianconeri c'è da disperarsi. Due punti buttati via. 

Musso 7 - Salva il risultato su una punizione di Iago Falque dopo neanche 120 secondi di gioco. Non può nulla sul gol di Pandev, para pure il rigore di Pinamonti al 97'. Cosa chiedergli di più?

Troost-Ekong 6 - Inoperoso per tutta la partita. Sanabria non gli crea alcun problema. 

Nuytinck 6 - L'olandese è il solito. Guida la difesa, sempre in anticipo sull'avversario. Non disdegna di dare il via all'azione. 

Samir 6 - Iago Falque è il più estroso tra gli avversari, lui lo marca bene lasciandogli pochissimo spazio. Il brasiliano è positivo.

Stryger Larsen 6 - Cerca di spingere con costanza sulla sua corsia. Si rende pericoloso, va vicino al gol prima del cambio. (Dal 58' Ter Avest 6 - Buon lavoro nelle due fasi di gioco, proprio quando l'Udinese dà l'impressione di avere in pugno la partita).

De Paul 6,5 - I pericoli che l'Udinese crea partono tutti dai suoi piedi. Assist man, come in occasione del gol di Fofana, in proprio, quando cerca con insistenza il gol. Svaria tra il centrocampo e la trequarti, è come sempre il faro della manovra bianconera.

Jajalo 6 - E' un diesel, ingrana con l'andare della partita. Ordinato, la sua pecca è, come in altre occasioni, il ritmo un po' basso. Se alzasse la frequenza del suo gioco allora sì che saremmo davanti ad una prestazione davvero positiva.

Fofana 7,5 - L'avevamo visto in forma già contro la Roma, questa sera è il migliore in campo. Sempre intenso, dinamico, propositivo. Accende più volte l'Udinese in fase di ripartenza, oltre a sradicare una gran quantità di palloni ai portatori avversari. In più, ci sono il gol di testa che sblocca il match e l'assist per il 2-0 di Lasagna (Dall'83' Walace s.v.).

Sema 6,5 - Un pendolino. Biraschi non lo contiene. Punta sempre l'avversario e va sul fondo. (Dal 68' Zeegelaar 4 - Entra e nel recupero stende Biraschi in area consentendo a Pinamonti di segnare il 2-2. È sicuramente lui il protagonista in negativo della sfida).

Lasagna 7 - Lo scrivevo ieri, Kevin è rinato. Un altro giocatore, convinto e determinato. Con questo nuovo gioco impostato da Gotti lui si sente a suo agio. 4 gol in tre partite, ottavo sigillos stagionale. Bentornato! (Dall'82' Teodorczyk s.v.).

Nestorovski 5 - Dopo il gol liberazione dell'Olimpico, non riesce a ripetersi contro il Genoa e resta innocuo per tutto il tempo in cui è in campo (Dal 58' Okaka 6 - La sua potenza fisica e il suo gioco di sponda si rivelano molto importanti nell'ultima mezz'ora di gioco, anche se non permettono comunque all'Udinese di mantenere i tre punti).

Gotti 6 - Conferma Lasagna nonostante non sia al top e la scelta paga alla grande. La sua Udinese sta bene e gioca una partita intelligente contro una diretta avversaria per la salvezza, salvo addormentarsi negli ultimi dieci minuti (più recupero) e gettare così alle ortiche una vittoria ampiamente meritata quanto preziosa per la classifica.