pagelle

GeVi Napoli-Apu OWW 72-56, LE PAGELLE: Udine crolla in Gara 1, altro successo per Napoli

GeVi Napoli-Apu OWW 72-56, LE PAGELLE: Udine crolla in Gara 1, altro successo per Napoli

Le previsioni alla vigilia sicuramente potevano comprendere una sconfitta. Napoli aveva chiuso la sua serie con Ferrara in tre gare mentre Udine aveva trascinato la sua fino alla quinta, vincendola ma spendendo parecchie energie. Ecco, le energie....

Francesco Paissan

Le previsioni alla vigilia sicuramente potevano comprendere una sconfitta. Napoli aveva chiuso la sua serie con Ferrara in tre gare mentre Udine aveva trascinato la sua fino alla quinta, vincendola ma spendendo parecchie energie. Ecco, le energie. Napoli ne ha di più e lo dimostra con una prova totale, offensiva e difensiva, che lascia all'Apu Old Wild West le briciole di Gara 1. I bianconeri hanno, lungo il match, qualche sussulto per la ripresa, quasi sempre lanciato da Giuri, ma mai convincente abbastanza per impensierire i padroni di casa. Queste le pagelle della serata:

Schina 5: l'energia che manca potrebbe arrivare da lui, considerato che lo abbiamo già visto giocare con disinvoltura anche contro questo avversario. Stasera, però, non è serata neanche per lui.

Johnson 5: grande assente, di nuovo in trasferta. Non solo non entra mai in partita ma non riesce nemmeno a provarci.

Pellegrino 5,5: la gara inizia complessa ma Pellegrino sembra uno dei pochi a riuscire se non altro a garantire una prestazione sufficiente. Nel finale, però, anche lui cala.

Italiano 5,5: prova quantomeno a lanciare qualche squillo. Segnali di lotta ci sono, impossibile non aspettarseli da lui. Non sono, purtroppo, sufficienti.

Mian 6: prova generosa, nella quale dove non arriva con i canestri rimedia con rimbalzi o con altre giocate preziose. Qualche canestro in più, poi, servirebbe comunque.

Mobio 5,5: viene spedito in marcatura su Mayo e la scelta è interessante. Peccato solo che Mobio si innervosisca a inizio ripresa e cancelli quanto di buono mostrato nelle prime frazioni di gioco.

Nobile 6: prova composta nei pochi minuti disputati.

Foulland 5: senza Johnson ci si potrebbe e ci si dovrebbe affidare anche all'altro americano che stasera, però, timbra il cartellino e nulla più.

Antonutti 6: in condizioni fisiche che ormai conosciamo risulta uno dei migliori dei suoi. Se non altro è uno dei pochi che rispetta questa finale in termini di grinta e determinazione.

Giuri 6,5: crederci era onestamente difficile a un certo punto del match ma quantomeno Giuri non ha mai mollato la sua presa sull'incontro. Di gran lunga il migliore dei suoi.

Deangeli 5: non il miglior inizio possibile il suo, infatti poi non rientra più sul parquet.

All. Boniciolli 5: come per altre pesanti debacle viene da pensare che una sconfitta anche può starci ma non con un passivo così accentuato. Rimuginarci troppo, in ogni caso, farebbe anche peggio. Meglio pensare già a Gara 2.

tutte le notizie di