pagelle

Como-Pordenone 1-0, LE PAGELLE: distrazione fatale, si torna alla sconfitta

Como-Pordenone 1-0, LE PAGELLE: distrazione fatale, si torna alla sconfitta

Le pagelle di Como-Pordenone.

Alessandro Poli

Un fraintendimento tra Camporese e Perisan regala subito il gol del vantaggio al Como, che poi resiste bene ai tentativi friulani di rimontare. Prima sconfitta per Tedino, persa un’importante occasione per risalire la china.

Perisan 5,5: responsabilità sul gol in gran parte sue, si vede che è in serata no anche nel secondo tempo quando viene graziato da Scaglia. In pieno recupero è decisivo su Parigini.

El Kaouakibi 6,5: ancora un’ottima prestazione dell’italo marocchino, solido in difesa e convinto in fase di spinta. Sostituito per evitare guai dopo il primo giallo (dal 70’ Magnino 5,5: non incide come vorrebbe, si vede molto poco).

Camporese 5,5: La Gumina elude troppo facilmente la sua marcatura sul gol, ancora impreciso anche se solido.

Stefani 6: prima da titolare per il capitano in questa stagione, solita prestazione di sacrificio senza errori.

Falasco 6: più di un intervento decisivo per lui, ma meno convinzione del solito davanti, soprattutto negli ultimi minuti quando avrebbe potuto sfruttare meglio le molte punizioni a favore.

Kupisz 5,5: importante in fase difensiva ma troppo impreciso quando si tratta di attaccare (dal 64’ Cambiaghi6,5: non confermato da Tedino, entra e dimostra che il posto da titolare dovrebbe essere suo).

Pasa 6,5: la partita migliore del regista che si è guadagnato la fiducia anche di Tedino. Recupera un’infinità di palloni ed è anche pericoloso in attacco, non dando punti di riferimento ai lombardi (dal 77’ Valietti6: spinge molto e con convinzione ma senza successo).

Misuraca 5,5: una prestazione generosa e di cuore delle sue, ma paga il troppo nervosismo (dal 64’ Pinato 6: anche lui entra con voglia di fare, ma le cose non girano come vorrebbe).

Folorunsho 5: stavolta il portiere avversario non sbaglia e dunque per il 90 c’è solo molto pressing ma nessuna occasione creata.

Tsadjout 5: davanti alla porta si deve segnare. Dopo la buona prestazione di Pisa torna ad essere inconsistente e mai pericoloso.

Ciciretti 6,5: mette in bella mostra tutto il suo stile tentando anche la conclusione personale, purtroppo senza successo (dal 77’ Sylla SV: troppo poco tempo per poter incidere).

tutte le notizie di