Vittoria importantissima per l'Udinese. Al "Vigorito" i bianconeri si impongono per 4 a 2. Prestazione davvero autorevole della squadre di Gotti ed un gioco che non si vedeva da parecchio tempo. Tre punti che permettono ai friulani di centrare la salvezza.

Musso 7 - L'argentino, nel momento di maggiore pressione dei padroni di casa, salva i bianconeri con un paio di miracoli. Parate a ripetizione, nega più volte il gol al Benevento. Da rivedere l’uscita su Lapadula al momento del calcio di rigore che però non può macchiare una prestazione superba.

Becao 5,5 - Il brasiliano sbanda un po' troppo, il Benevento dalla sua parte riesce sempre a fare male. Qualche sbavatura di troppo, Bonifazi lo salva con un paio di interventi all’ultimo istante utile. Tra i pochi negativi quest'oggi. 

Bonifazi 6,5 - Cresce con l'andare dei minuti. Parte con qualche imprecisione, un bel brivido nel primo tempo con un fallo su Improta, ma poi prende coraggio e nella ripresa diventa decisivo. Decisivo l'intervento con cui toglie un pallone a Lapadula da dentro l’area, qualche minuto più tardi salva anche su Gaich. L'Udinese può contare su di lui per il presente ma anche per il futuro.

Nuytinck 6,5 - L'olandese, come sempre, ci mette la grinta. E' lui a guidare la difesa, un paio di interventi provvidenziali. Depaoli lo punta ma lui non va mai in difficoltà. Sempre attento anche sulle palle alte, riesce sempre ad anticipare l'avversario.

Molina 7 - L'argentino è forse la vera sorpresa di questo campionato. Dopo un paio di partite sottotono oggi tira fuori una grande prestazione. De Paul appena alza la testa lo cerca sempre, lui si fa trovare con estrema facilità. Ringrazia il compagno con un gran diagonale che apre le danze al "Vigorito". Per lui primo gol in Serie A. 

De Paul 8 - Il capitano fa la differenza, con lui in campo l'Udinese è tutt'altra squadra. Ogni azione pericolosa dei bianconeri nasce dai suoi piedi. Disegna calcio durante tutto l’arco dei 90’. Sforna assist e fa correre la palla negli spazi giusti. E' ormai un top player, tra i migliori di tutta la Serie A.

Arslan 6,5 - Nel giro di due minuti si decide la sua gara: al 31’ trova il gol del 2-0, poi si complica la vita e dà una palla sbagliata indietro che innesca Lapadula e il successivo calcio di rigore. Errore a parte fa una grande partita. (Dal 55’ Makengo 6 - Entra con il piglio giusto, dando una grossa mano in fase di ripiegamento).

Walace 6,5 - Alza un muro a metà campo. Tanto lavoro in fase di interdizione. Permette ad Arslan e a De Paul di sganciarsi maggiormente.

Stryger Larsen 7 - Il Benevento gli concede un’autostrada, lui ringrazia e sfrutta tutto il terreno a disposizione. Da evidenziare il colpo di testa, si trasforma in una prima punta. (Dal 70’ Samir 6 - Gotti lo inserisce nel finale quando c'è da blindare il risultato. Va a dare una mano ai compagni quando il Benevento preme sull'acceleratore).

Pereyra 6,5 - Gotti lo schiera sulla trequarti, cercando di sfruttare la sua qualità. Si muove tra le linee e non dà mai punti di riferimento, abbatte il palo con una gran conclusione dalla distanza. 

Okaka 5,5 - Pochi palloni da giocare, sempre raddoppiato. L'attaccante bianconero, lasciato da solo a fare reparto, vive una giornata complicata. Ci mette grande impegno e voglia ma non riesce mai a rendersi percioloso. Qualche buon appoggio di sponda e poco altro. (Dal 70’ Braaf 7 - Che stesse bene lo si capiva già contro il Cagliari. Oggi dimostra di essere pronto per un ruolo importante in questa Udinese. Giocata nello stretto contro un giocatore abbastanza esperto come Glik e primo gol in serie A. Di sicuro ha avuto un impatto positivo sulla gara).

Gotti 7 - Nel momento di maggiore difficoltà della sua gestione trova la miglior partita da diverse settimane a questa parte. Non solo i tre punti, anche tanto gioco.

Sezione: Pagelle / Data: Dom 25 aprile 2021 alle 15:00
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @PontoniStefano
Vedi letture
Print