notizie

Udinese-Venezia, IMPRESSIONI A FINE PRIMO TEMPO: bentornato Nacho!

UDINE, ITALY - AUGUST 27: Ignacio Pussetto of Udinese Calcio  celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Udinese Calcio and Venezia FC at Dacia Arena on August 27, 2021 in Udine, . (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Si è chiuso pochi istanti fa il primo tempo di Udinese-Venezia, che vede avanti i friulani grazie al gol di Nacho Pussetto

Stefano Pontoni

Buon primo tempo dei bianconeri. Gli uomini di Gotti confermano l'ottima condizione vista contro la Juventus. Il Venezia prova a pungere, nei primi minuti fa anche la partita ma i bianconeri alla fine riescono a passare in vantaggio.

La gara è vivace, l’Udinese fa male in ripartenza e i proprio in contropiede la squadra di Gotti sblocca la gara: Molina parte come un treno sulla destra, si fa cinquanta metri palla al piede e crossa a centro area per Pussetto, che con una finta aveva disorientato Caldara. Per l’argentino stop e destro secco, che non lascia scampo a Lezzerini e porta avanti i bianconeri, che vanno a riposo in vantaggio di una rete. Per Nacho un gol pesantissimo, che mette definitivamente la parola fino all'infortunio al crociato. Nacho è tornato, al 100%.

Squadra compatta, molto attenta. Nuytinck torna quello di un tempo, bene anche Samir. Un'unica sbandata per la retroguardia friulana ma è bravissimo Silvestri a metterci una pezza. La qualità del portiere bianconero non si discute e di Musso nessuno sente più la mancanza.

A metà campo Arslan continua a convincere. Il turco-tedesco quando penetra centralmente fa sempre male. Walace, invece, fa densità in mediana, aiutato da sempre presente Makengo.

Tra i migliori c'è, come sempre, Pereyra. Di nuovo schierato da seconda punta, il Tucu si allarga sulla sinistra a prendere il pallone per poi convergere al centro. Il Venezia perde i riferimenti e lui può colpire. Anche Larsen, che gioca ancora con la valigia in mano, dimostra di poter essere per questa squadra anche in futuro un punto fermo. Di mezzo, però, c'è un contratto non rinnovato e il mercato.

Ok nei primi 45'. La strada è tracciata, avanti c0sì.

tutte le notizie di