Finisce 1-1 il primo tempo tra Udinese e Parma con i gol di Samir ed Hernani. Una frazione dove, come troppo spesso accade, i friulani potevano segnare più di un gol.

1. NICOLAS; spaesato. Il portiere brasiliano vince il ballottaggio con Scuffet confermando le gerarchie di questa estate. La sua prestazione però è incerta come quelle passate. Esordisce bloccando in due tempi un tiro semplice, poi il disastro: tiro dal limite, diagonale che passa sì in mezzo alle gambe ma è abbastanza lento, lui valuta male la traiettoria e lo lascia scorrere in rete. Conclude con un'uscita a farfalle. Deve risalire la corrente in fretta;

2. SAMIR; letale. Si fa notare subito con un colpo di testa che non finisce alto di molto. La difesa del Parma se lo perde di nuovo e la seconda volta inzucca in rete;

3. DE PAUL, tuttofare. Solita ottima prestazione di Rodrigo, bene quando deve recuperare il pallone e importante per dare vivacità alla manovra;

4. TER AVEST; scolastico. Cerca di attenersi al compitino l'olandese, ma così ogni errore balza all'occhio. Chiude la frazione però con un'ottima chiusura;

5. OKAKA; a salve. Ancora non si sblocca il centravanti, che ha una chance colossale trovandosi a tu per tu con Sepe e tirandogli addosso, poi di testa non trova il bersaglio.

Sezione: Notizie / Data: Dom 18 ottobre 2020 alle 18:46
Autore: Davide Marchiol
Vedi letture
Print