Dopo il punto riacciuffato nel finale contro il Bologna, l'Udinese va in cerca della svolta in casa contro il Napoli, reduce dalla dolorosa sconfitta interna contro lo Spezia. Tante assenze per Gotti, il tecnico bianconero è costretto a reinventare l'attacco. 

COME ARRIVA L'UDINESE - Deve fare la conta in attacco Luca Gotti per capire come schierare la sua Udinese, che nel match contro il Bologna ha perso nuovamente Forestieri. Con il Topa diventano quattro i giocatori offensivi ko e quindi per la sfida contro il Napoli ci potrebbe essere un piccolo cambio tattico. Davanti a Musso la difesa è fatta, con Becao, Bonifazi e Samir a proteggere l’area. Sulle fasce Larsen e Zeegelaar sono confermatissimi visto che Molina e Ouwejan sono due terzini a trazione forse troppo offensiva per sfidare il Napoli. In mezzo De Paul e Pereyra potrebbero essere avanzati di qualche metro, inserendo Mandragora al fianco di Walace (in ballottaggio con Arslan). Davanti Lasagna in leggero vantaggio su Nestorovski per fare da unica punta.

COME ARRIVA IL NAPOLI - Momento delicato in casa Napoli, che dopo il ko interno con lo Spezia si prepara per la trasferta di Udine con ancora diverse assenze. Non ci saranno Koulibaly, Osimhen e molto probabilmente Mertens e Demme. Difficile pensare ad un Gattuso che vada a rivoluzionare la squadra nel suo 4-2-3-1 che dovrebbe riproporre Meret tra i pali e difesa composta da Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic e Hysaj. In mediana Fabiàn e Bakayoko, con Lozano Zielinski e Insigne alle spalle della punta Petagna.

Sezione: Notizie / Data: Ven 08 gennaio 2021 alle 18:06
Autore: Redazione TuttoUdinese
Vedi letture
Print