notizie

Udinese-Atalanta, ecco come arrivano le due squadre alla sfida

L'Udinese dopo aver battuto la Lazio nell'ultimo turno proverà il colpaccio anche nella sfida casalinga contro l'Atalanta. Bianconeri in fiducia, dopo due vittorie consecutive. Diverse le assenze, causate al...

Stefano Pontoni

L'Udinese dopo aver battuto la Lazio nell'ultimo turno proverà il colpaccio anche nella sfida casalinga contro l'Atalanta. Bianconeri in fiducia, dopo due vittorie consecutive. Diverse le assenze, causate al covid che ha colpito nelle ultime settimane anche lo spogliatoio bianconero. 

COME ARRIVA L'UDINESE - Non modificherà più di tanto il suo undici Luca Gotti per il secondo big match in sette giorni. Contro l’Atalanta il tecnico dovrà fare a meno anche di Arslan squalificato, si giocano la sua maglia Jajalo e Walace, con il brasiliano per ora in vantaggio. Gli altri dieci sono invece tutti abbastanza sicuri di partire dal primo minuto, visto che i problemi di Covid hanno accorciato le possibilità di scelta.

COME ARRIVA L'ATALANTA - Le discussioni col Papu Gomez e un momento altalenante dal punto di vista dei risultati porteranno Gian Piero Gasperini a fare qualche riflessione per la sfida della Dacia Arena. Caldara, Miranchuk e Pasalic sono indisponibili, mentre Malinovskyi è risultato negativo al tampone: a ogni modo l'ucraino potrebbe partire dalla panchina. Mojica in dubbio per il fastidio al flessore, mentre Lammers si è allenato in gruppo e potrebbe rientrare nei convocati dopo il problema alla caviglia. Capitolo Gollini: l'infortunio del numero 95 è meno grave del previsto, ma Sportiello rimane il principale indiziato per poter difendere i pali atalantini. Toloi, Romero e Djimsiti andranno in difesa, con Hateboer e Gosens sugli esterni. In mezzo al campo Freuler e De Roon, mentre Pessina potrebbe partire dal primo minuto sulla trequarti: lo scontro tra Gomez e Gasperini si è fatto sentire e l'argentino rischia di non iniziare nell'undici titolare. Dubbi in attacco, con Ilicic e Zapata a completare il pacchetto offensivo. Muriel, invece, dovrebbe rimanere fuori ancora una volta: la prestazione del colombiano in Champions non è stata per nulla convincente.