Luigi De Agostini, friulano doc ed ex calciatore dell'Udinese, ha analizzato la stagione della squadra di Guidolin a 90 minuti dal termine ai microfoni di TuttoMercatoWeb: "L'Udinese è stata brava a sfruttare i passi falsi delle grandi. L'Inter, ad esempio, ambiva a ben altro ed è caduta, la Roma ha bucato a campionato in corso, la Lazio a un certo punto si è ritrovata ad inseguire e i bianconeri si sono infilati in mezzo a queste squadre. Certo, all'inizio hanno pagato dazio ma perché ogni anno si vendono 2-3 giocatori importanti e l'allenatore si ritrova a partire da zero o quasi. Poi le coppe hanno portato via energie e si è visto, non a caso, che una volta usciti dall'Europa e dalla coppa Italia la squadra ha iniziato a recuperare". Poi l'ex difensore bianconero ha parlato della gara di stasera a San Siro, crocevia fondamentale per il pass europeo: "Stasera sarà un 'occasione più unica che rara, perché affrontare un'Inter in queste condizioni non capita spesso. Perciò la situazione è da sfruttare al massimo". Infine, conclusione dedicata al mister dell'Udinese, Francesco Guidolin, artefice di grandi stagioni in Friuli: "Guidolin non ha un compito facile, ogni anno riparte con una squadra nuova con giocatori di lingue, usi e costumi diversi. È lui l'artefice di questo miracolo, diciamo che il 60-70% del merito è suo".

Sezione: Notizie / Data: Dom 19 maggio 2013 alle 14:15
Autore: Gaetano Cantarero
vedi letture
Print