notizie

Spezia nel mirino: Gotti con la “grana” Molina

MILAN, ITALY - MAY 23: Nahuel Molina of Udinese Calcio during the warm up prior to the Serie A match between FC Internazionale Milano and Udinese Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on May 23, 2021 in Milan, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors (Photo by Jonathan Moscrop/Getty Images)

Molina a rischio per la trasferta contro lo Spezia, possibile che Gotti scelga di spostare Stryger Larsen sulla destra con Udogie a sinistra

Stefano Fabbro

E' iniziata la settimana che porterà alla terza giornata di campionato in cui i bianconeri di Gotti saranno impegnati in trasferta contro lo Spezia, una partita da non sbagliare per continuare la striscia positiva intrapresa nelle prime due partite.

Questa settimana servirà anche allo stesso Gotti per valutare al meglio i Nazionali al rientro, e se per Udogie e Stryger Larsen non dovrebbero esserci problemi, il dubbio principale e molto grosso riguarda l'argentino Nahuel Molina: il laterale destro infatti sarà impegnato con la sua Nazionale fino a giovedì sera (considerando il fusorario argentino l'Albiceleste andrà in campo alle ore 20 locali, ovvero le 2 di notte italiane) e ciò significa che Gotti rischierebbe di riaverlo a disposizione solamente nelle ore immediatamente precedenti alla partita, probabilmente solo per la rifinitura. Per questo motivo dunque Gotti potrebbe decidere di risparmiare Molina, quantomeno dal primo minuto, per non rischiare infortuni o performance non all'altezza dopo un viaggio così lungo e un rientro a stretto contatto con il match. Le soluzioni per sostituire l'argentino comunque non mancano: la più probabile vede l'impiego di Stryger Larsen a destra con l'inserimento di Udogie, fresco di debutto in Under21, a sinistra; la seconda opzione prevedrebbe invece il lancio da titolare del nuovo arrivato Soppy, ma in questo momento è difficile immaginare che il mister getti nella mischia un ragazzo arrivato da soli 10 giorni in Italia.

Nonostante dunque le alternative per sopperire alla possibile assenza di Molina non manchino, per colpa di questa (folle) pausa per la Nazionali in cui i giocatori viaggiano da una parte all'altra del mondo rientrando spesso infortunati o troppo stanchi per giocare, ora l'Udinese rischia di dover fare a meno di uno dei punti di forza più incisivi della sua formazione, un problema che non riguarda soltanto l'Udinese ma un pò tutte le squadre, un problema su cui chi di dovere dovrebbe iniziare a riflettere molto seriamente per evitare che vengano a crearsi futuri bracci di ferro tra società e Nazionali stesse.

tutte le notizie di