notizie

Pussetto: “Lavorerò forte per ripartire al meglio con l’Udinese”

Pussetto: “Lavorerò forte per ripartire al meglio con l’Udinese”

A margine della conferenza stampa per la presentazione della seconda maglia dell'Udinese, Ignacio Pussetto si è detto carico per una stagione dove tornerà a essere protagonista dopo il grave infortuni.

Davide Marchiol

A margine della conferenza stampa per la presentazione della nuova seconda maglia dell'Udinese, Ignacio Pussetto ha parlato di cosa si aspetta dalla prossima annata in bianconero. Queste le sue dichiarazioni.

“Non vedo l’ora, sono stato infortunato 6 mesi, ho lavorato tantissimo in questo periodo e voglio giocare. Ieri sono arrivati quasi tutti i miei compagni, manca ancora qualcuno ma tra poco saremo tutti insieme. Non vediamo l’ora di giocare questa stagione in una Serie A che è sempre difficile, ma vogliamo portare l’Udinese più in alto possibile. Finalmente una stagione normale? Sì, tra l’altro io sono arrivato l'anno scorso a campionato iniziato, adesso riavremo inoltre anche i tifosi e sarà bellissimo”.

Senti di essere già a posto per ricominciare ad allenarti al massimo dopo il grave infortunio? Quest’anno sei consapevole che potrebbe l’annata del tuo salto di qualità?

“Sì voglio cominciare con il gruppo il 12 luglio, ci sarà tempo, anche se sicuramente non andrò allo stesso ritmo del gruppo visto che è 6 mesi che non mi alleno con loro. La mia volontà però è essere al loro fianco e lavorare forte per essere pronto subito per il campionato. Poi non so se sarà la mia stagione, sicuramente se faremo le cose bene si vedrà ciò che fanno tutti, per me è importante essere a disposizione e lavorare tutti i giorni per essere all’altezza di ciò che necessita questo club”.

Il 12 è un giorno importante per te ma prima ci sono due finali importanti. Quella dell’Argentina a orario forse difficile, hai chiesto il permesso di vederla? Sognando magari di giocare la prossima Copa America da protagonista.

“Non ho chiesto il permesso al mister, la vedremo insieme forse (ride ndr). Voglio vederla, vedere i miei compagni, sono molto contento per loro, per De Paul, Molina e Musso. Sono contento per Juan, sta lottando tantissimo per ottenere un posto, sono tanti giorni che non vede la famiglia e penso sia molto felice di essere lì a lottare. Il mio sogno sì è quello di arrivare in nazionale, quest’anno purtroppo mi sono dovuto fermare ma ho vinto in altri campi, ho una bellissima famiglia, mi ha fatto capire che c’è altro oltre al calcio. Ora voglio ripartire al meglio con l’Udinese”.

tutte le notizie di