notizie

Pussetto: “Tornato a Udine grazie a Gotti”

Udinese footballer Ignacio Pussetto during the match Roma-Udinese at the stadio Olimpico. Rome (Italy), September 23rd, 2021 (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Le parole di Nacho Pussetto ad Olè

Jessy Specogna

Nacho Pussetto ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Olè, ecco alcune delle sue dichiarazioni.

«Abbiamo iniziato molto bene, dopo aver lavorato tanto nella fase di preparazione. I risultati nelle amichevoli non sono stati dei migliori, ma sapevamo delle capacità che aveva questa squadra. Ovviamente poi si sono aggiunti i compagni che erano reduci dagli impegni con le nazionali e questo ha completato la rosa. In Serie A ho cambiato la posizione. In patria giocavo un po’ di più sull’esterno, svolgendo un compito offensivo, ma dovevo anche aiutare in fase difensiva. Con Luca Gotti gioco da centravanti e a volte da seconda punta, ma gli piace che io sia il riferimento. In Premier invece non ho avuto la possibilità di essere in campo così tanto, anche se ho imparato molto. Quello inglese è un calcio molto fisico, che non ti dà il tempo di pensare. Ha contribuito a migliorare la mia ricezione della palla giocando velocemente».

"Sono tornato a Udine perché Gotti mi ha chiamato, convincendomi a vestire di nuovo il bianconero. In Friuli è nato mio figlio e io e la mia compagna sappiamo che Udine è una città molto tranquilla per poterlo far crescere. Stiamo molto bene».

tutte le notizie di