Messaggero Veneto, le pagelle: Bizzarri limita i danni, domenica da dimenticare per Angella

12.03.2018 08:00 di Francesco Digilio Twitter:   articolo letto 421 volte
Messaggero Veneto, le pagelle: Bizzarri limita i danni, domenica da dimenticare per Angella

Bizzarri 6,5 - Se alla fine della fiera in bottino non è più pesante per l'Udinese bisogna ringraziare questo ragazzone di 40 anni che neutralizza il calcio di rigore di Higuain e che nega la tripletta a Dybala che gli calcia da distanza ravvicinata: lui allunga il braccio destro e devia in calcio d'angolo.

Nuytinck 5,5 - Dalla sua parte la Juve si fa vedere poco. Conferma le difficoltà in fase di palleggio (lui mancino schierato a destra) ma nel complesso non commette gravi errori. Manifesta qualche difficoltà sulle ripartenze juventine.

Angella 4 - Giornata nera. Va bene che non giocava da tempo titolare ma nel secondo tempo contro la Sampdoria si era fatto trovare pronto. Stavolta no. In ritardo sul "taglio" di Higuian commette fallo proprio sulla "piastrella" preferita da Dybala. Poi fa ancora peggio con un'entrata senza senso in area (è il terzo rigore stagionale dopo quelli con Roma e Napoli), e poi è troppo passivo sul Pipita che serve l'assist del raddoppio a Dybala.

Samir 6 - Più o meno gioca la stessa partita di Nuytinck con la differenza che lui in più di una occasione si trova davanti quel satanasso di Douglas Costa che non riesce mai a saltarlo di brutto. Da qui il mezzo voto in più.

Widmer 6 - Decisamente più intraprendente rispetto alle ultime prestazioni, poi sul dosaggio dei cross ci sarebbe qualcosa da ridire. In fase di contenimento riesce a chiudere la strada ad Asamoah al quale concede solamente un paio di cross dalla trequarti. Nel finale arriva sul fondo e mette in mezzo un pallone interessante, peccato che in area non ci sia nessuno.

Barak 5 -  Il suo processo involutivo non si ferma e qui c'è forse da farsi qualche domanda sui perchè di questa flessione che va ormai avanti da un paio di mesi. Praticamente assente dall'inizio fino al cambio operato da Oddo. Dal 70' Balic 6 - Qualche minuto mezzala, poi regista basso. Cerca di impegnare Szczesny con un diagonale destro che termina di poco fuori.

Behrami 6 - Eredita da Danilo la fascia di capitano e cerca di onorarla nel miglior modo possibile con una prestazione molto generosa. É l'ultimo bianconero ad arrendersi: un bell'insegnamento per qualche giovanotto bianconero che invece ieri aveva mollato la presa un po' troppo presto. Dal 76' De Paul SV - Gioca l'ultimo quarto d'ora quando la gara è già decisa. Sabato c'è il Sassuolo: è ora di battere un colpo.

Fofana 6 - Sta calando Barak, sta crescendo lui, ma contro questa Juventus non basta. Seko parte bene, piazza anche un paio di accelerazioni, poi cala. Si riprende nella parte centrale della ripresa piazzando un paio di iniziative. Ma attorno non trova grande collaborazione.

Adnan 5,5 - Si fa vedere subito con una punizione dalla destra che chiama in causa il portiere avversario, poi si mette nella sua posizione aspettando le avanzate di De Sciglio che qualche grattacapo glielo procura. Finisce per essere un po' scontato in fase di spinta.

Jankto 6 - Accelerazione da applausi quella che piazza dopo due minuti con la quale costringe Chiellini all'ammonizione. Di fatto là davanti predica nel deserto. Si sacrifica in un ruolo che non è comunque il più adatto: lui da mezzala sinistra rende di più.

Maxi Lopez 5 - Aveva giocato titolare contro il Torino e i risultati non erano stati confortanti, parte dal primo minuto anche con la Juve e il bilancio è ancora più negativo. Di lui si ricorda solo un pallone difeso sulla sinistra e passato all'indietro ad Alì Adnan. É vero che i conti si fanno alla fine, però al momento il suo acquisto non sembra essere stato una grande idea. Dal 61' Perica 5 - Idem come sopra, con l'aggravante che entra a gara in corso e quindi contro avversari almeno un po' provati. Riceve un pallone al limite dell'area se lo sposta sul destro e invece di concludere lo allarga sulla destra per Widmer. Nel finale si prende l'ammonizione per uno sciocco fallo su Asamoah. É il sesto cartellino giallo della stagione: neanche fosse il più ruvido dei terzinacci.