notizie

Marino: “Larsen? Decide lui. Per Arslan abbiamo un’opzione”

Marino: “Larsen? Decide lui. Per Arslan abbiamo un’opzione”

Tre punti importanti per l’Udinese contro il Cagliari. La cura Cioffi sembra funzionare. A fare un punto in casa bianconera, parlando anche di mercato e rinnovi, è stato il direttore dell’area tecnica Pierpaolo Marino

Stefano Pontoni

Queste le sue dichiarazioni alla tv ufficiale del club: “Cioffi per il momento ha aggiunto all’Udinese aggressività, fame di vincere e organizzazione in campo che hanno prodotto risultati. Per adesso è andato oltre quello che avevamo previsto e aspettiamo i risultati futuri con grande fiducia e curiosità.

Per adesso abbiamo fatto lo 0,1 dobbiamo fare ancora il 99,99 %. La partita di domani contro la Salernitana è difficile ed è importante come quella di Cagliari. La squadra sabato è scesa in campo ed è riuscita ad incanalare da subito la partita e soprattutto ha mantenuto l’attenzione costante durante i 90 minuti, cosa che non era accaduta contro Lazio ed Empoli.

Ora bisogna guardare avanti, il domani è più importante di ieri. La squadra deve avere fame. Abbiamo la qualità tecnica e se l’allenatore è adeguato possiamo arrivare lontano. La vittoria di Cagliari potrebbe rappresentare la svolta verso un nuovo ciclo dell’Udinese.

L’Udinese non cede i pezzi migliori a gennaio quindi nel prossimo mercato non ci saranno stravolgimenti. Si evince che ci sono degli esuberi anche se adesso abbiamo una assenza importante quella di Pereyra. Se i giocatori ci chiederanno di andare valuteremo le situazioni. Dobbiamo guardare a questa rosa come quella che ci dovrà traghettare fino alla fine del campionato, la stabilità sarà l’insegna del mercato di gennaio. Poi il mercato si sa come è fatto, magari nell’ultima settimana succederanno cose che non erano state previste ma sicuramente non accadranno tra i titolarissimi.

Per quanto riguarda Arslan noi abbiamo un prezzo già fissato per opzionarlo ancora per una stagione. Il giocatore è vincolato con contratto federale, possiamo riconfermalo. Se eserciteremo l’opzione entro la fine del campionato Arslan rimarrà con noi.

A Larsen mancano solo sei mesi di contratto, decide più lui che noi. L’Udinese vuole rinnovare il contratto se il giocatore accetta le offerte, al momento non ha dato risposte. Al momento Larsen sarebbe in competizione con Molina e Soppy, uno dei tre non sarebbe contento della situazione e ci chiederebbe di andare via. Soppy potrebbe diventare il sostituto di Molina nel caso quest’ultimo ci chiedesse di andare. Il progetto Udinese è fatto di una società in cui i giocatori collaborano e sono soci del club. Se uno entra nell’ottica di lavorare solo per sé stesso è fuori dal progetto. Va dato atto anche a Stryger che gli siamo grati per quello che ha fatto. Ma se decidesse di non rinnovare dovremmo rispettare la decisione. Anche Zeegelaar è un giocatore completamente recuperato, grazie anche al lavoro di Cioffi. Questo ragazzo è un sinistro naturale mentre Larsen sarebbe un sinistro adattato”.

tutte le notizie di