notizie

La particolare esultanza di Beto, ecco da dove deriva

Betuncal Norbero  Beto (Udinese Calcio) celebrates after scoring a goal  1-1 during the Italian football Serie A match Udinese Calcio vs Bologna FC on October 17, 2021 at the Friuli - Dacia Arena stadium in Udine, Italy (Photo by Alessio Marini/LiveMedia/NurPhoto via Getty Images)

Ecco l'origine dell'esultanza di Beto

Jessy Specogna

L'impatto di Beto sul campionato italiano è stato forte. Nelle tre occasioni in cui è stato impiegato da titolare, l'attaccante portoghese ha trovato il gol per ben due volte contro Sampdoria e Bologna. Oltre al suo modo di stare in campo, balza all'occhio anche il particolare modo di festeggiare i suoi gol. Ma da dove deriva la sua "strana" esultanza? Dal basket, più precisamente dal cestista americano Lebron James, che in passato ha spesso utilizzato questo tipo di esultanza per celebrare i suoi canestri. Si tratta infatti del famoso "The Silencer": esso consiste nell'alzare ginocchio sinistro e spingere le braccia verso il basso, con i palmi delle mani paralleli al pavimento, per poi ripetere il movimento con il ginocchio destro e infine battersi il petto due volte. Beto, evidentemente, deve avere in Lebron James uno dei suoi modelli sportivi, visto che anche in Portogallo, al Portimonense, esultava alla stessa maniera. La speranza, ovviamente, è quella di rivedere questa bizzarra esultanza sempre più spesso.

tutte le notizie di