La gara di sabato sera allo Juventus Stadium tra gli uomini di Massimiliano Allegri e l'Udinese di Andrea Stramaccioni sarà un ritorno al passato per diversi giocatori della Vecchia Signora. Sono tante infatti le trattative andate in porto tra le due società bianconere negli ultimi anni della gestione Marotta-Paratici. A partire dal 2010, quando Simone Pepe si trasferì sotto la Mole per 10 milioni, seguito anche da Marco Motta, acquistato dalla Juventus per 5 milioni. Nel 2012 fu la volta di Mauricio Isla (ora al Qpr) e Kwadwo Asamoah, arrivati a Torino rispettivamente per 15 e 18 miliioni. Infine, l'ultimo affare è quello che ha portato il Tucu Pereyra agli ordini di Allegri questa estate, per una cifra intorno ai 17 milioni. Gli affari più clamorosi sono però quelli non conclusi. Il primo è il rifiuto di Totò Di Natale a trasferirsi alla Juventus, giurando così fedeltà all'Udinese ed entrando ancor di più nei cuori dei tifosi friulani; il secondo è invece il mancato approdo a Torino di Alexis Sanchez, a lungo corteggiato dalla Juventus, ma poi approdato al Barcellona, prima di trasferirsi all'Arsenal.

Sezione: Notizie / Data: Gio 11 settembre 2014 alle 14:30
Autore: Francesco Digilio / Twitter: @FDigilio
vedi letture
Print