notizie

Gotti: “Con il vantaggio abbiamo iniziato a gestire la gara in modo diverso”

UDINE, ITALY - AUGUST 27: Luca Gotti head coach of Udinese Calcio  issues instructions to  Nahuel Molina of Udinese Calcio during the Serie A match between Udinese Calcio and Venezia FC at Dacia Arena on August 27, 2021 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Le parole di mister Luca Gotti a Udinese TV post Udinese-Venezia 3-0.

Davide Marchiol

Mister Gotti ha parlato al termine di Udinese-Venezia ai microfoni di Udinese TV. Queste le sue dichiarazioni:

"Le partite non sono mai facili. È facile parlare a partita finita però abbiamo giocato un primo tempo ad alta intensità: 20-25 minuti dove le squadre hanno corso tantissimo. La bravura di riuscire ad andare in vantaggio per primi ci ha permesso di indirizzare la partita.  La considerazione di Bram sui ritmi della partita del primo tempo è giusta. È chiaro che non dipendono solo da noi, c’è sempre un avversario con le sue caratteristiche. Il Venezia ha spinto molto sull’acceleratore, ha cercato di aggredirci in un certo modo e noi, a nostra volta, abbiamo cercato di aggredirli e di ripartire con velocità. Questo ha provocato in certi momenti della gara un ping-pong non facile da gestire dal punto di vista fisico. Con il vantaggio abbiamo iniziato a gestire il campo in modo diverso

Sono successe tante belle cose in questa partita:  per primo il goal di Pussetto figlio di un impegno straordinario del ragazzo nel voler rientrare il prima possibile a giocare ad alto livello. Lui ha iniziato prima la preparazione e ha cercato di non saltare un allenamento in 50 gironi. Il goal di stasera è figlio di un grande percorso. Altre due cose mi sono piaciute: due parate molto belle di Silvestri che ha mostrato al nostro pubblico le qualità che ha. Infine mi è piaciuto Udogie che è entrato nei tre minuti finali con lo spirito di chi vuole dare il massimo in quei tre minuti. Queste sono le cose che fanno la differenza.

Io odio giocare nel periodo del mercato perché tanti giocatori sono giustamente disturbati. Nel momento in cui si conclude il mercato si sa che il gruppo è quello che porterà avanti il percorso. Nel momento in cui saremo quel gruppo avremo modo di lavorare con serenità e la convinzione di aver raccolto qualcosa di importante in queste partite e anche con la convinzione che stiamo lavorando per noi".

tutte le notizie di