notizie

Corriere dello Sport, le pagelle: Musso miracoloso, molto bene De Paul e Bonifazi

Corriere dello Sport, le pagelle: Musso miracoloso, molto bene De Paul e Bonifazi

Le pagelle del Corriere dello Sport. MUSSO 7 – Un miracolo sull'amico Martinez, una bella parata su Vidal. Protagonista assoluto contro la formazione che lo segue per il futuro. BECAO 5,5 – Con un erroraccio rischia di regalare un...

Jessy Specogna

Le pagelle del Corriere dello Sport.

MUSSO 7 - Un miracolo sull'amico Martinez, una bella parata su Vidal. Protagonista assoluto contro la formazione che lo segue per il futuro.

BECAO 5,5 - Con un erroraccio rischia di regalare un gol all'Inter. Per il resto tiene bene e cresce alla distanza.

BONIFAZI 6,5 - Guida la difesa con lucidità. I corpo a corpo con Lukaku sono tosti, ma per un'ora non demerita affatto.

DE MAIO 6,5 - Anche lui contro Lukaku fa il suo: usa il fisico, si batte e non perde mai la bussola.

SAMIR 6,5 - L'ammonizione non lo condiziona. Interrompe diverse azioni nerazzurre ed è attento in marcatura. Contro lo Spezia sarà squalificato.

LARSEN 6 - Va vicino al gol di testa e contro Young non soffre più di tanto.

MOLINA SV

DE PAUL 6,5 - Tra i friulani è quello che ha più qualità e si vede. Un paio di cross tagliati sono deliziosi, da gran giocatore. Palla al piede riparte, senza dimenticarsi poi di coprire.

ARSLAN 5 - Davanti alla difesa con evidenti affanni. Maresca gli risparmia il secondo giallo che meriterebbe e Gotti lo sostituisce subito.

WALACE 6 - Al posto dell'ammonito Arslan porta fisicità in mezzo, anche se la squadra perde in qualità nel palleggio.

PEREYRA 6 - Fa la mezzala e si trova di fronte il temuto Barella. Tiene alto il ritmo e quando può lo attacca. Chiude trequartista.

ZEEGELAAR 6 - Ha l'input di non farsi sorprendere in velocità da Hakimi e nel complesso lo limita abbastanza. Meglio nei primi '45.

NUYTINCK  SV

DEULOFEU 5,5 - Titolare dopo un mese dall'ultima volta, parte un passo indietro rispetto a Lasagna e prova ad accendersi.  Non sbaglia un passaggio, ma perde tanti duelli e non è mai pericoloso.

MANDRAGORA 6 - Gara con tanta corsa e qualche errore nel palleggio. Comunque dà il suo contributo.

LASAGNA 5,5 - All'ultima con la maglia dell'Udinese, l'Inter gli concede poco. In velocità non si accende e saluta senza segnare.

GOTTI 6,5 - Ha la rosa più stanca di quella di Conte, ma strappa un pari senza soffrire nemmeno poi tanto. Ossigeno per la classifica.