Potrebbe avere grosse conseguenze legali l'accordo firmato tra Federbet e l'Udinese.  "L'annuncio dell'accordo di oggi fra Federbet e Udinese Calcio ci lascia letteralmente esterrefatti". Lo dichiara Massimo Passamonti, Presidente di Confindustria Sistema Gioco Italia (federazione di Confindustria che rappresenta le oltre 6000 aziende che operano nel settore del gioco legale ed autorizzato). "Avevamo già chiaramente espresso la nostra posizione, pochi giorni fa, con una lettera inviata ai Presidenti di Lega Calcio e ai vertici di Agenzia Dogane e Monopoli -prosegue Passamonti- dopo l'annuncio di analoghi accordi di Federbet con la Sampdoria e con il Torneo di Viareggio. Avevamo espresso incredulità e preoccupazione per quegli accordi visto che i servizi di monitoraggio dei flussi anomali di betting presuppongono capacità tecniche e modalità di collegamento e controllo del mercato delle scommesse, che non riteniamo possano essere nelle caratteristiche di tale associazione. Per queste ragioni riteniamo che Federbet non abbia titolo per fornire servizi antifrode al calcio italiano. Evidentemente le nostre segnalazioni alle Autorità sono state vane".

Sezione: Notizie / Data: Gio 20 febbraio 2014 alle 08:30
Autore: Stefano Pontoni
vedi letture
Print