Le interviste post partita

Cagliari, il diesse capozucca: “Mazzarri unica certezza, alcuni giocatori andranno via”

CAGLIARI, ITALY - DECEMBER 18: Joao Pedro of Cagliari in action during the Serie A match between Cagliari Calcio and Udinese Calcio at Sardegna Arena on December 18, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Tonfo pesante per i sardi tra le mura di casa

Stefano Pontoni

Stefano Capozucca, direttore sportivo del Cagliari, parla ai microfoni di Sky Sport per commentare la pesante sconfitta con l'Udinese: "C'è poco da dire dopo una prestazione del genere, bisognerebbe stare zitti e parliamo solo per un dovere professionale. Le parole non sono sufficienti per giustificare errori cosi grossolani. Giusto che venga qui per rappresentare la società".

Siamo a un punto di non ritorno?

"Dobbiamo delle scuse a tutti, soprattutto ai nostri tifosi. Normale che quando si perda 4-0 in casa ci sia un senso di vergogna".

Ci saranno dei provvedimenti?

“Il campionato è ancora lungo e c'è tempo per recuperare. Mazzarri è l'unica certezza. Rimane e rimarrà fino in fondo mentre qualcuno non è degno di indossare questa maglia ed è giusto che non la indossi più per rispetto di questa società".

Rivoluzione a gennaio?

“Non mi piace parlare di rivoluzioni, qui ci vuole rispetto. Ho visto cose che che non vanno bene dentro e fuori dal campo mentre altri piangevano e hanno dimostrato attaccamento. Non ci sono riusciti però la dignità e il rispetto ci deve essere. Qualcuno non lo ha avuto".

Perchè la situazione è precipitata?

“Ci sono state delle avvisaglie ma non voglio entrare nello specifico. Sono andato già oltre".

Per alcuni è stata l'ultima partita?

"Penso proprio di sì".

tutte le notizie di